Primo ok del Parlamento Ue a nuovi fondi su asilo e integrazione

Il via libera dalla commissione, ammonterà a 9,882 mld per prossimi 7 anni

Redazione ANSA

BRUXELLES - La commissione libertà civili del Parlamento europeo ha votato l'accordo politico sul Fondo Asilo, migrazione e integrazione (Amif) per i prossimi sette anni, raggiunto lo scorso 10 dicembre con i governi dell'Ue. Il rinnovato Fondo Asilo, migrazione e integrazione (AMIF), parte del quadro finanziario pluriennale per il 2021-2027, ammonterà a 9,882 miliardi di euro a prezzi correnti.

I colegislatori avevano convenuto che il nuovo Amif dovrà contribuire a rafforzare la politica comune in materia di asilo, sviluppare la migrazione legale in linea con le esigenze economiche e sociali degli Stati membri, sostenere i cittadini di paesi terzi affinché si integrino efficacemente e siano socialmente inclusi e contribuire alla lotta contro la migrazione irregolare.

Altri obiettivi includono la garanzia che coloro che non hanno il diritto di rimanere nell'Ue siano rimpatriati e riammessi in modo efficace, sicuro e dignitoso. Il fondo sosterrà anche queste persone per iniziare a reintegrarsi nei paesi non Ue in cui sono state rimpatriate. Su richiesta del Parlamento europeo, il fondo avrà anche lo scopo di rafforzare la solidarietà e la condivisione delle responsabilità tra gli Stati membri, in particolare verso le persone più colpite dalle sfide della migrazione e dell'asilo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: