Nasce OnEurope a Scandicci

Promossa da amministrazioni locali per Ue uguaglianza diritti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 FEB -  É stata lanciata a Scandicci, la campagna “ONEurope, Same Rights, One Republic”, con l’obiettivo di costruire una Repubblica d’Europa, unita, federale e democratica, fondata sull’uguaglianza dei diritti delle cittadine e dei cittadini europei. L’iniziativa è promossa da una rete europea di associazioni e di amministrazioni locali, con la convinzione che un “demos” europeo esista già e alimenti un destino comune.  Nell’Auditorium comunale, gremito di persone provenienti da tutta Italia e da varie parti d'Europa, è partita la raccolta firme per la petizione indirizzata al Parlamento europeo, affinché apra al più presto una nuova fase costituente, per dotare l'Europa di una carta costituzionale che garantisca uguali diritti e uguali doveri per tutti i cittadini. 

In occasione della giornata, che si è svolta sotto l’alto patrocinio del Parlamento europeo, vari sindaci hanno annunciato il loro sostegno alla campagna “ONEurope, Same Rights, One Republic”, e dichiareranno il proprio comune, “Città per la Repubblica d’Europa” con cartelli stradali posti ai confini del loro territorio. Ventotene, l'isola in cui Altiero Spinelli, Ernesto Rossi e Eugenio Colorni scrissero nel 1941 il manifesto "Per un'Europa libera e unita”, è stato il primo comune ad aver aderito. E la mozione “Città per la Repubblica d’Europa” è già all’ordine del giorno del consiglio municipale di Scandicci.
È possibile sia firmare la petizione che scaricare la mozione, sul sito www.onedemos.eu.

"Con chi ama l’Europa perché ha memoria dell’orrore dei nazionalismi e crede nella forza positiva della cooperazione, ci siamo ritrovati oggi a Scandicci per lanciare questa grande campagna internazionale con la quale chiedere al Parlamento europeo di aprire subito una nuova fase Costituente", ha dettoDavide Mattiello, presidente della Fondazione Benvenuti in italia, che poi ha replciato al leader della Lega  "Le parole dette proprio oggi da Matteo Salvini sull’Europa sono ipocrite, dette da chi se ne è sempre fregato dell’Unione Europea pur essendo stato europarlamentare. Vogliamo metterci alle spalle i nazionalisti opportunisti e pericolosi come Salvini", ha concluso Mattiello, fra i promotori della campagna, insieme ad ACMOS, EuropaNow!, European Democracy Lab e Consiglio italiano del Movimento Europeo.
Per dare avvio alla campagna “ONEurope. Same Rights, One Republic”, si sono alternati sul palco gli organizzatori, alcuni sindaci, politici e diversi rappresentanti della società civile. (ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA