Pescara e Firenze città women friendly

Secondo indice Iwf elaborato da Camera Commercio Monza e Brianza

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 30 SET - Pescara e Firenze sono i territori più women-friendly in Italia secondo l'indice Iwf (Index Women Friendly), elaborato dall'Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza sui dati Registro Imprese Istat e Ministero dell'Istruzione. L'indice prende in considerazione 19 indicatori: dai parametri economici (il tasso di occupazione e di disoccupazione femminile, le imprese femminili e la loro densità territoriale, il rapporto tra nuove imprese femminili iscritte e cessate) a quelli sociali (i servizi del welfare legati alla sanità e gli asili, sicurezza, cultura, servizi alle persona, rete distributiva). Mettendo a confronto entrambi i parametri, a Pescara e a Firenze (prime con 14,7 e 14,5 punti) le donne vivono, lavorano, si divertono, trovano servizi sociali e alla persona ed esercizi commerciali più facilmente. Subito dopo, a parità di punteggio (14,0), ci sono Isernia e Bolzano, seguite da Milano e Teramo (13,9). Tenendo conto delle soltanto variabili economiche, a detenere il primato della competitività femminile è Milano, seguita da Monza e Brianza. Al terzo posto Firenze, Roma e Prato.Considerando soltanto i parametri sociali, le grandi città lasciano spazio ai capoluoghi del centro Italia: L'Aquila è prima, seguita da Pescara, Isernia e Chieti. I dati sono stati lo spunto per l'incontro "Impresa femminile oggi: un'agenda per il futuro", che è svolta nello Spazio "Me and We - Women for Expo" di Padiglione Italia. "È il momento di far ripartire il Paese e proprio le donne, come ha messo in luce We Women for Expo, diventano il motore di cambiamento" ha commentato Mina Pirovano Presidente del Coordinamento Regionale dei Comitati per l'Imprenditoria femminile Lombardi, promotore dell'incontro insieme a Unioncamere. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA