Cluster premia migliori start up Sicilia

Presentato anche bando per concorso di idee rivolto a studenti

Redazione ANSA PALERMO

(ANSA) - PALERMO, 16 APR - Il Cluster BioMediterraneo Expo Milano 2015 ha assegnato questa mattina, in occasione dell'incontro che si è svolto all'università di Palermo dedicato alle nuove generazioni e alle start up, un importante riconoscimento, il premio "niQuea", alle aziende siciliane che si sono contraddistinte per natura innovazione qualità, economia e ambiente. Le aziende che hanno vinto, valutate da una commissione composta dall'Università degli Studi di Messina, dall'Unità trasferimento tecnologico (Ilo) e dal Cluster BioMediterraneo, sono: Sabadì Slow living di Modica che produce cioccolato, La Nicchia di Pantelleria (capperi), Naturalia di Mazara del Vallo (zuccheri naturali), Colle D'oro di Ispica (ortaggi), Terre Nere di Viagrande (confetture e gelatine di vino), Samperi Agricola di Leonforte (pesca), Campo D'Oro di Licata (conserve, sale, olio), Orange Fiber di Catania (filati dal pastazzo di agrumi), Meli Claudio di Palermo (miele), Damiano di Capo d'orlando (frutta secca biologica), La perla del sud di Santa Croce Camerina (melanzana perlina), La Lumaca Madonita di Campofelice di Roccella (elicicoltura), InCampagna di Scordia (ecommerce), Cupitur di Caronia (piante tropicali e subtropicali), cooperativa sociale l'Orto Capovolto di Palermo (innovazione sociale). Durante l'evento è stato anche presentato il bando per il concorso d'idee, rivolto ai giovani studenti degli atenei siciliani, per la realizzazione di un video/spot niQuea avente la finalità di promuovere i temi del Cluster, in particolar modo il rispetto dell'ambiente, della natura e della qualità in ambito produttivo ed aziendale. I contenuti dei video dovranno essere in linea con la promozione del territorio siciliano e la valorizzazione della biodiversità, della natura e dell'ambiente, tema cardine del prodotto da realizzare.

Il bando, realizzato dal Cluster BioMediterraneo, che a breve sarà pubblicato sul sito www.biomediterraneo.com e che scadrà il 30 maggio prevede il coinvolgimento degli esperti in comunicazione dell'Università Iulm.

Al primo classificato verrà offerta una borsa di studio consistente nella copertura delle spese di vitto, viaggio e alloggio per la partecipazione di una settimana all'Expo. Nella stessa settimana verranno proiettati i video dei primi dieci classificati.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA