ResponsAbilmente - ANSA2030 - ANSA.it

Disabilità: Stefani, con legge delega si facilita vita persone

L'obiettivo è il progetto di vita individuale

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "La legge delega è una legge molto procedurale e poco da palco però cerchiamo di rendere la vita delle persone con disabilità più facile. Poi occorreranno le risorse perché non bastano solo le procedure". Lo ha detto il ministro alle Disabilità Erika Stefani a 'Unomattina' su Rai 1.
    "La legge delega - ha spiegato - si impronta su un meccanismo che mette al centro la persona con disabilità per crearle attorno l'offerta di servizi e gli obiettivi che la persona vuole raggiungere. La persona con disabilità deve diventare protagonista della sua vita. Ci sono già dei progetti virtuosi in alcune regioni, dobbiamo prendere la progettualità più virtuosa ed estenderla su tutto il territorio italiano. Questo contenitore della legge delega servirà a mettere in contatto la parte sanitaria con quella socio-assistenziale, la parte del terzo settore con la parte del pubblico. E' un contenitore quasi di raccordo, oltre ad essere il modo per costruire il progetto di vita individuale".
    Sempre parlando della legge delega Stefani ha posto l'accento sull'altra 'novità': "a 15 anni dalla firma della Convenzione Onu, in Italia- ha sottolineato - non vi è ancora la definizione di disabilità. Questa legge aprirà la strada per definire cosa è la disabilità distinguendo i due processi, quello della valutazione di base dell'invalidità e quella multidimensionale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA