ResponsAbilmente - ANSA2030 - ANSA.it

Stop centri diurni tocca circa 100 mila non autosufficienti

Coronavirus, in 12,7mln hanno in cura figli o parenti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 MAR - "Nel 2018, complessivamente 12 milioni 746 mila persone tra i 18 e i 64 anni si sono prese cura dei figli minori di 15 anni o di parenti malati, disabili o anziani". Lo rileva l'Istat nella memoria inviata al Parlamento in cui si fa riferimento agli ultimi provvedimenti presi per fronteggiare il Coronavirus in particolare al dl 'Cura Italia'.
    E, aggiunge l'Istat, "sono quasi 650 mila le persone che si prendono cura contemporaneamente di figli minori (coabitanti e non) e di altri familiari malati, disabili o anziani di 15 anni e più". Ora, sottolinea, "tra gli occupati, quasi il 40% svolge attività di cura. La conciliazione dei tempi di lavoro con quelli di vita familiare risulta difficoltosa per più di un terzo degli occupati (35,1%) con responsabilità di cura nei confronti di figli, quota che sale al 42% per coloro che devono prendersi contemporaneamente cura di figli minori di 15 anni e di familiari non autosufficienti". Complessivamente secondo l'Istat si può poi "affermare che, a seguito della crisi sanitaria, più di 100.000 persone non autosufficienti abbiano dovuto interrompere la frequenza presso strutture a ciclo diurno o semiresidenziale, con una conseguente ricaduta del lavoro di cura sui relativi familiari". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA