Nico, Giorgia e Ale Tris d'assi azzurrini

Windsurf giovanile: tre italiani in trionfo al Mondiale T293 in Lettonia: Nicolò Renna, Giorgia Speciale e l'Under 15 Alessandro Graciotti.

Responsabilità editoriale Saily.it

Windsurf giovanile: tre italiani in trionfo al Mondiale T293 in Lettonia. Vincono "i soliti" Nicolò Renna, Giorgia Speciale e l'Under 15 Alessandro Graciotti. L'Italia si conferma patria di questo sport

 

Campionati Mondiali Techno 293 e Techno 293 Plus a Liepaja in Lettonia, tre giovani atleti italiani vincono il mondiale delle loro categorie. Si tratta di Alessandro Graciotti della Stamura Ancona nella categoria junior under 15 maschile, di Nicolò Renna del Circolo Surf Torbole nella classe Plus maschile e di Giorgia Speciale della Stamura Ancona nella classe Plus femminile. Gli ultimi due ci hanno abituato a trionfi simili, mentre il primo è una bella sorpresa.

Le due giornate decisive giovedì 9 e venerdì 10, caratterizzate da condizioni più dure. Giovedì vento in mattinata con punte di 20 nodi e calato attorno agli 11 nel pomeriggio; venerdì dominato invece da un clima tempestoso, dove si sono dovuti ritagliare spazi per mandare in acqua le flotte, impossibilitate peraltro nella classe Techno Plus a concludere la giornata (solo una prova per il settore maschile).

In questa situazione, due eccezionali recuperi per gli atleti italiani. Giorgia Speciale nella classe Plus femminile rendeva ben tredici punti alla francese Manon Pianazza. Ma finalmente ha potuto ingranare le marce che solitamente le appartengono e, nelle tre prove di giovedì, ha messo a segno un terzo, un secondo e un primo posto, che la hanno condotta in testa alla classifica, a pari punti con la francese, ma con migliori scarti. Le atlete a seguire, l’israeliana Naama Gazit e la cinese Dandan Den sono ormai lontane. 

Una marcia vittoriosa senza soste per Nicolò Renna nella classe Plus maschile. Con due secondi posti giovedì e il successo nell’unica prova di venerdì, ha vinto con discreto vantaggio.  Il greco Alexandros Kalpogiannakis, il francese Yun Pouliquen e gli israeliani Tomer Vardimon, Eyal Zror e Roi Hilel sono divisi tra loro da una manciata di punti.

La più bella sorpresa per i nostri colori è frutto della bravura di Alessandro Graciotti, nella categoria junior under 15 maschile. Una serie che sembrava essere dominata senza storia dagli atleti israeliani, che addirittura occupavano tutti e tre i gradini del podio. Ma Ale, con due vittorie e un terzo posto nelle ultime quattro prove disputate, complice un crollo abbastanza netto degli atleti con la stella di David, è riuscito nell’impresa di ribaltare la situazione e di proiettarsi al vertice. D’altronde bisogna anche sottolineare che Graciotti è al quarto successo di prova, nessuno tanto vincente quanto lui.

TUTTI GLI AZZURRI NEL REPORT FIV. ALESSANDRA SENSINI: "SIAMO MOLTO CONTENTI"

(Federvela)Giorgia Speciale (SEF Stamura) è Campionessa del Mondo per la classe TPlus Open femminile (e TPlus Youth femminile) e si conferma ai massimi livelli dopo la vittoria del Campionato Europeo Techno 293 avvenuta in aprile. Giorgia dopo aver cominciato il Mondiale in seconda posizione si è presa la prima posizione a due giorni dalla fine e non l'ha più lasciata a discapito della francese Manon Pianazza, seconda, e dell'israeliana Naama Gazit, terza. Marta Bonetti conclude il suo Mondiale al 29esimo posto (27esimo nei TPlus Youth).



Alessandro Graciotti è Campione del Mondo per la classe T293 Junior maschile chiudendo davanti ai due israeliani Tal Basik-Tashtash e Ram Zerach, rispettivamente secondo e terzo. Alessandro ha avuto la costanza di non mollare, dopo una partenza perfetta era scivolato fuori dal podio, ma è riuscito poi a riprendersi il primo posto e la medaglia d'oro. Sempre nei T293 Junior maschili troviamo il nono posto di Alessandro Melis (CVWC Cagliari), 13esimo si Giuseppe Romano (CC Roggero Lauria), 15esimo di Giorgio Falqui Cao(CVWC Cagliari), 22esimo di Jacopo Gavioli (CS Torbole), 45esimo di Michele Marchei (FV Malcesine), 46esimo di Manolo Modena (FV Malcesine) e 52esimo di Alessandro De Gregorio (GDV LNI Ostia).



La dichiarazione di Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile: 
"E' andata molto bene, siamo molto contenti anche perché era l'ultima regata prima dei Giochi Olimpici Giovanili e hanno affrontato la maggior parte degli atleti che incontreranno a Buenos Aires. Un buon test con condizioni sempre diverse, da vento debole a forte e anche onda. Bella la vittoria di Graciotti che evidenzia lo stato di buona salute della classe in Italia".



Nei T293 Junior femminili il terzetto israeliano Mika Kafri, Amit Segev e Michal Slavin si aggiudica le tre medaglie in palio. Chiudono comunque con buoni risultati le azzurrine: sesta Sofia Renna (CS Torbole), settima Lucia Napoli (CVWC Cagliari), nona Sara Galati (CN del Finale), decima Anita Soncini (GDV LNI Ostia), 14esima Sophie Nevierov (Windsunfing Marina Julia) e 15esima Sofia Ada Ciaravolo (CVWC Cagliari).

Anche il podio dei T293 Youth femminili è tutto israeliano con Naama Greenberg, medaglia d'oro, Daniela Peleg, d'argento, e Sharon Kantor, di bronzo.

Chiudono l'avventura in Lettonia in 11esima posizione l'azzurra Marta Monge (CN del Finale), in 19esima Aurora De Felici (GDV LNI Ostia), in 21esima Lavinia De Felici (GDV LNI Ostia) e in 27esima Claudia Parolari (FV Malcesine).

Nei T293 Youth maschili vince il Mondiale l'israeliano Daniel Basik-Tashtash seguito dal connazionale Nir Leshed, secondo e dal britannico Finn Hawkins, terzo. Per quanto riguarda gli azzurri: settimo Edoardo Tanas (CS Torbole), 28esimo Alessandro Giangrande (ASD Albaria), 32esimo Gabriele Guella (ASD Albaria), 38esimo Roberto Galletti (CS Torbole), 47esimo Francesco Simeoni (NC Castefusano), 55esimo Francesco Parolari (FV Malcesine), 64esimo Alberto Soncini (GDV LNI Ostia) e 67esimo Flavio Polzella (GDV LNI Ostia).

Responsabilità editoriale di Saily.it
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: