Siccità, Paesi Ue chiedono l’anticipo degli aiuti diretti agli agricoltori

Finora sono nove, anche l’Italia potrebbe fare richiesta

Redazione ANSA

BRUXELLES - Nove paesi europei hanno chiesto alla Commissione Ue il via libera per anticipare parte degli aiuti diretti agli agricoltori alle prese con le difficoltà dovute alla siccità e alle temperature estreme. L'Italia potrebbe farlo nei prossimi giorni. A quanto apprende Ansa, Spagna, Francia, Grecia, Romania, Polonia, Portogallo, Lituania, Repubblica ceca e Finlandia hanno già presentato la richiesta necessaria per anticipare il grosso degli aiuti all'autunno, invece che aspettare i termini regolamentari di dicembre, in modo da aumentare la liquidità a disposizione delle aziende. Una decisione dell'Esecutivo Ue è attesa nei prossimi giorni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."