Nasce nel vicentino il primo vino Doc bio d'Europa

Zaia, dovrà essere il futuro dell'agricoltura

Redazione ANSA VENEZIA

VENEZIA - "Il progetto di questi due giovani si proietta in quello che dovrà essere il futuro dell'agricoltura. Bravi e lungimiranti. La Regione è al loro fianco per accompagnarli in ogni forma possibile verso la realizzazione del loro sogno". Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, esprime i suoi complimenti per il progetto, portato avanti all'Azienda Vinicola Masari di Maglio di Sopra, in provincia di Vicenza, dove sta per nascere il primo vino Doc Bio d'Europa.

"I protagonisti, Massimo Dal Lago e Arianna Tessari - aggiunge Zaia - hanno compiuto una scelta strategica, molto difficile, ma che costituisce il futuro del settore". "Ho avuto modo di vedere di persona il vigneto in questione - dice - ed è davvero un esempio di scuola, ma anche di passione. Mi auguro, e la Regione è e resta a disposizione di Massimo e Arianna con l'assistenza tecnica necessaria, che al più presto si possa arrivare anche all'approvazione governativa come biodistretto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA