Roséxpo, a Lecce 4° edizione del salone internazionale

8-10 giugno al castello Carlo V i rosati dal mondo

Redazione ANSA BARI

- BARI - Dall'8 al 10 giugno al Castello Carlo V di Lecce appuntamento con i rosati provenienti da tutto il mondo: si terrà infatti la quarta edizione di Roséxpo, il salone internazionale dei vini rosati. In programma un focus su come migliorare l'offerta in sala e in enoteca e quattro masteclass in partnership con Slow Wine e Associazione Italiana Sommelier Tradizione, cultura, identità, territorio. Roséxpo, il salone internazionale dei vini Rosati, nato da un'idea di deGusto Salento, l'associazione leccese dei produttori di Negroamaro, è "la sintesi di un'idea di un vino - sottolineano gli organizzatori in una nota - che è ormai una peculiarità produttiva identificativa di una storia vitivinicola consolidata".
Il vino rosato ha acquisito la sua dignità e il suo valore ed è parte integrante della vicenda vinicola italiana ed è emblema del made in Italy nel mondo. Roséxpo vuol essere il contenitore che amplifica una cultura contadina che sceglie la strada del futuro, è un'emozione da vivere. È un'esplosione narrativa di paesi, di tradizioni, di modalità produttive che vogliono confrontarsi, che decidono di parlare per misurarsi e per crescere. La quarta edizione è una conferma delle partnership nazionali con Slow Wine, Ais e internazionali come il Concour mondial de Bruxel. Novità di quest'anno è la collaborazione avviata con lo IULM, con il dipartimento di Neuroscienze che a Lecce presenterà i risultati di una ricerca che lega la percezione neurologica dell'etichetta di un vino all'efficacia commerciale che quel prodotto possa assumere poi sul mercato. Si parlerà inoltre del ruolo strategico della sala e della percezione che il consumatore finale ha dei vini rosati cercando di trovare strategie per favorire e incentivarne il consumo.
Quattro anche quest'anno i seminari di degustazione condotti da Slow Wine con Ais e con il coinvolgimento di autorevoli degustatori che accompagneranno i winelover nel percorso di scoperta di vini e territori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA