Torna a Montepulciano 'A tavola con il Nobile', sfida 2018 è su pici

Compie 16 anni concorso enogastronomico tra le 8 contrade

Redazione ANSA ROMA

(ANSA)  - I sapori e l'orgoglio di contrada, la riscoperta delle ricette tradizionali, come quella dei pici, in un abbinamento di sicuro successo col vino Nobile di Montepulciano. Torna sabato e domenica nella cittadina poliziana in provincia di Siena ''A Tavola con il Nobile'', concorso enogastronomico ideato, 16 anni fa, dal giornalista Bruno Gambacorta insieme al Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, promotore dell'iniziativa in collaborazione con il Magistrato delle Contrade del Bravìo delle Botti, per far conoscere il territorio toscano, esaltare la tradizione dei prodotti tipici locali e delle cantine.

''Quest'anno il tema della sfida scelto è "I PICI", storico primo piatto della tradizione contadina locale - annuncia Gambacorta, ideatore del concorso e presidente di giuria - in virtù della recente registrazione de ''Il picio e l'arte dell'appiciare'' al registro Inpai (Inventario nazionale del patrimonio agroalimentare italiano) da parte del Ministero delle Politiche agricole e alimentari''.

La giuria, composta da una trentina di rappresentanti della stampa nazionale ed estera, si riunirà presso l'Enoliteca, la casa del Vino Nobile e delle eccellenze territoriali realizzata presso la Fortezza di Montepulciano. Domenica 19, al Teatro Poliziano, la cerimonia di premiazione del sedicesimo concorso ''A Tavola con il Nobile''.

Ogni anno, nelle sedi delle otto contrade cittadine, la sfida ai fornelli anticipa di una settimana la storica manifestazione del Bravìo delle Botti, che vede impegnati lungo le salite del caratteristico centro storico gli spingitori alla conquista del Panno, opera pittorica realizzata ad hoc per ogni edizione.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA