Mipaaf e Parlamento, serve mega tavolo di filiera sulla canapa

Legge 242 solo parte agricola, non vendita e usi prodotti

Redazione ANSA ROMA

Creare un mega tavolo di filiera della canapa dove devono sedere cinque ministeri, le organizzazioni dei produttori agricoli e il mondo della ricerca, per affrontare il tema in tutti i suoi aspetti, dalla commercializzazione dei prodotti al loro utilizzo. E' la proposta lanciata dal Ministero delle Politiche Agricole e dalla Commissione Agricoltura della Camera, in occasione del convegno promosso dalla Confagricoltura sulle nuove opportunità offerte da questa coltura.

"La legge 242 del 2017 e tutte le norme a valle - ha detto il dirigente Sviluppo imprese e cooperazione del Mipaaf, Pietro Gasparri - regolano solo la parte agricola per la coltivazione della canapa industriale, che viene interpretata un po' come ognuno vuole, sicuramente è migliorabile ma non parla assolutamente di prodotti e per questo serve un Tavolo specifico che coinvolga oltre al nostro Ministero, Salute, Sviluppo Economico, Interni, Ambiente a forse anche i Monopoli".

"E' assolutamente necessario coinvolgere in un Tavolo tutti i ministeri e le varie Commissioni", ha precisato il presidente della Commissione Agricoltura, Filippo Gallinella, nel ricordare che la legge regola solo la parte agricola, "adesso però se si vogliono commercializzare i prodotti derivanti dalla coltivazione di canapa o etichettarli come alimenti o ancora dare altra destinazione - ha aggiunto il presidente - bisogna che i ministeri competenti intervengano per dire quali sono i requisiti e i parametri per poterlo fare. Ben venga fare chiarimenti - ha concluso Gallinella - perché avere chiarezza nella norma permette agli imprenditori di essere sicuri e di non avere problemi se investono in questa produzione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA