Ong all'Antifrode Ue, indagine sulla pesca elettrica in Olanda

Organizzazioni ambientaliste e piccola pesca contro L'Aja

Redazione ANSA BRUXELLES

 Ventitré associazioni ambientaliste e organizzazioni di pescatori hanno presentato un esposto all'Ufficio antifrode Ue (Olaf) perché conduca un'indagine sulla pesca elettrica in Olanda. Alcuni istituti di ricerca e imbarcazioni da pesca elettrica olandesi, è l'accusa, avrebbero ricevuto ingenti aiuti pubblici non dovuti per sperimentazioni "mai condotte". La pesca a strascico a impulsi elettrici è tra le misure tecniche di cui stanno discutendo le istituzioni Ue, con la prossima riunione tra Commissione, Consiglio e Europarlamento in programma il 19 giugno.

Attualmente praticata in via sperimentale solo in una parte del Mar del Nord, questa tecnica è utilizzata principalmente da navi olandesi ed è contestata da associazioni ambientaliste e di pescatori, soprattutto francesi e britanniche perché porterebbe al depauperamento degli ecosistemi marini e al fallimento delle attività di pesca tradizionali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA