Sesso non protetto, fumo e alcol, sempre più a rischio minori

Pediatri Fimp, peggiorano gli stili di vita

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Aumenta il numero di chi ha la prima esperienza sessuale senza contraccettivo, delle baby fumatrici e degli adolescenti che hanno avuto una sbronza. E' quanto emerge da alcuni dati sugli stili di vita dei giovani italiani presentati a Roma dalla Federazione italiana medici pediatri nella prima giornata del loro XI congresso. Per la loro "prima volta" il 42% delle italiane sotto i 25 anni non usa alcun metodo contraccettivo (+5% rispetto al 2010) e il 18% dei ragazzi ricorre alla pratica del coito interrotto.

Secondo la ricerca, in media si inizia a fumare poco prima di diventare maggiorenni (a 17,9 anni). Fra i quindicenni intervistati, il 25% dei ragazzi e il 22% delle ragazze dichiara di aver acceso la prima sigaretta a 13 anni (o anche prima). Nel 2014 gli studenti 15enni che dichiarano di fumare tutti i giorni sono il 13,8% dei ragazzi e il 13,3% delle ragazze. "L'andamento è in crescita rispetto al 2010", spiegano i pediatri. Tra 2010 e 2014 è aumentato il numero dei quindicenni che dichiarano di essersi ubriacati almeno due volte nella vita (i maschi passano dal 16,7% al 20,8% le femmine dal 10,8 al 16%).

Il 24,9% dei 15enni non fa mai colazione: questo dato è più alto rispetto a quello delle ragazze della stessa età (35,3%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA