Nasce "NoiParkinson", prima App per gestire la malattia

Guida digitale per sintomi, terapie, nutrizione e riabilitazione

Redazione ANSA ROMA

 Facilitare il dialogo con i medici e avere un "assistente digitale" per aiutare pazienti e caregiver nella gestione della malattia. Con questo duplice intento è stata creata la app "NoiParkinson", presentata al Congresso dell'Accademia LIMPE-DISMOV, associazione di neurologi che si occupa di disordini del movimento e di parkinsonismi. In Italia ai stima che a soffrire di Parkinson siano oltre 250.000 persone. Pur se il tremore ne è il sintomo più diffuso, "la malattia è accompagnata da altre complicanze importanti come disturbi dell'equilibrio, rigidità e lentezza dei movimenti", spiega Pietro Cortelli, presidente dell'Accademia LIMPE-DISMOV.
    "Il supporto fornito dai caregiver è fondamentale, perché l'80% dei pazienti ha bisogno di aiuto per ricordarsi di prendere i farmaci". Frutto di un lavoro curato da un gruppo di esperti composto da neurologi, affiancati da specialisti di altre discipline come fisiatri, dietologi, gastroenterologi, urologi e psicologi, la nuova app fornisce una serie di informazioni utili, organizzate in diverse sezioni, tutte supportate da letteratura scientifica e facilmente consultabili: dai sintomi da tenere sotto controllo alle terapie disponibili, ai consigli di nutrizione e riabilitazione. "La sua progettazione scaturisce dall'idea di coniugare due principi chiave per un'ottimale gestione della malattia: multidisciplinarietà da un lato e patient empowerment dall'altro", sottolinea Alessandro Tessitore, Responsabile Centro Parkinson, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: