Audi Q5, debutta la gamma 2020 con motori TDI mild-hybrid

Nuovi prezzi,ora anche Q5 2.0 TFSI 299 Cv S Line accede ecobonus

Redazione ANSA ROMA

Q5, il suv Audi più venduto nel mondo, si rinnova sia a livello meccanico che nella struttura dell'offerta, per adeguarsi così alle richieste del mercato e proseguire nella roadmap che porta ormai verso l'elettrificazione delle gamme dei Quattro Anelli. In Q5 debuttano nuovi propulsori a gasolio 2.0 TDI con tecnologia mild-hybrid a 12 Volt e potenze da 136 a 204 Cv e alle dotazioni più ricche si accompagna una ridefinizione del listino - che parte da 57.500 euro - consente alla versione plug-in hybrid 2.0 (50) TFSI e Quattro S Tronic 299 Cv di accedere all'ecobonus con qualsiasi allestimento in gamma.

Con un mix del 65%, il 2.0 TDI da 190 Cv di Audi Q5 si è confermato nel 2019 il propulsore più apprezzato in Italia all'interno della gamma del suv dei Quattro Anelli. Ora la Casa di Ingolstadt rinnova la motorizzazione best seller nel segno dell'elettrificazione, introducendo l'unità di 2,0 litri da 204 Cv - sempre turbodiesel - forte del sistema mild-hybrid a 12 Volt, una tecnologia MHEV che sinora era appannaggio della sola versione 2.0 (45) TFSI Quattro S tronic 245 CV e che adesso viene condivisa anche dagli step da 136 e 163 Cv dell'efficiente 2.0 TDI.

Declinato in tre livelli di potenza - 136 Cv e 320 Nm di coppia, 163 Cv e 380 Nm oppure 204 Cv e 400 Nm - il 4 cilindri in linea 2.0 a gasolio si distingue per il peso contenuto, complice il basamento in alluminio, e gli attriti ridotti, grazie allo specifico trattamento dedicato alle fasce dei pistoni, all'albero motore e alla testata. I nuovi motori 2.0 TDI condividono il sistema mild-hybrid (MHEV) di Audi che consente un ulteriore incremento del comfort e dell'efficienza. Tale tecnologia si avvale di una rete di bordo a 12 Volt. L'alternatore-starter azionato a cinghia consente l'ottimizzazione della funzione start&stop, attiva sin da 15 km/h, e permette lo spegnimento e la riaccensione del motore in fase di veleggio a qualsiasi velocità. Il sistema, che porta in dote l'omologazione ibrida della vettura, permette di utilizzare l'energia cinetica in fase di recupero e impiegarla per ricaricare la batteria dello starter, immagazzinandola in un accumulatore agli ioni di litio dedicato. Oltre alla tecnologia mild-hybrid a 12 Volt, contribuiscono al contenimento dei consumi la trasmissione a doppia frizione S Tronic e la trazione Quattro con tecnologia ultra. La catena cinematica opera così in modo particolarmente efficiente, attivando la ripartizione della coppia al retrotreno solo quando necessario. La soluzione Quattro Ultra è di serie per le versioni 2.0 (45) TFSI Quattro S Tronic 245 Cv e 2.0 (40) TDI Quattro S Tronic 204 Cv, entrambe MHEV 12 V, oltre che per le varianti 2.0 (35) TDI S Tronic 163 Cv e 2.0 (40) TDI 190 Cv. In particolare Audi Q5 2.0 (40) TDI Quattro S Tronic 204 Cv MHEV scatta da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi a fronte di una velocità massima di 222 km/h, il tutto con un consumo dii 6,4 litri/100 km ed emissioni di CO2 pari a 137 g/km NEDC.

La gamma Q5 2020 beneficia anche di un arricchimento - a fronte di un prezzo invariato - degli allestimenti d'ingresso, Sport e Design. Le dotazioni di serie includono ora il climatizzatore automatico a tre zone, il sistema di ausilio al parcheggio plus, il supporto lombare a quattro vie a regolazione elettrica per le sedute anteriori e il cruise control. Contestualmente, le versioni Business, Business Sport, Business Design ed S line plus beneficiano di una riduzione del listino di 1.000 euro per le motorizzazioni TFSI, TDI e plug-in hybrid con un conseguente vantaggio Cliente che supera il 70%.

Tale riduzione permette a Q5 2.0 (50) TFSI e Quattro S Tronic 299 Cv di rientrare nella soglia di prezzo per accedere all'ecobonus (sino a 2.500 euro) non solo nelle varianti d'accesso, Business e Business Design, ma anche nella versione top di gamma S line plus.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie