Ritorno designer Walter de Silva per crossover cinese ECF

Presentato a Ginevra da BAIC potrebbe arrivare anche in Europa

Redazione ANSA ROMA

L'offensiva cinese per entrare e conquistare quote nel mercato automobilistico europeo si sta intensificando, anche facendo ricorso a collaborazioni con nomi ben noti al pubblico continentale. E' quanto sta facendo il colosso Beijing Auto BAIC, specializzato in modelli elettrici, che dopo aver concluso accordi e avviato partecipazioni con grandi costruttori, come Daimler e Hyundai, ha ora chiamato Walter de Silva - ex numero uno del design del Gruppo Volkswagen - a dare forma ad un crossover elettrico ECF che potrebbe essere la testa di ponte per l'arrivo del sub-brand Arcfox di BAIC in Europa.

De Silva, che vanta una lunga carriera in Alfa Romeo, Seat, Audi e poi nel Gruppo di Wolfsburg come responsabile dello stile di tutti i brand, collabora con BAIC attraverso la società tedesca di ingegneria EDAG, che fornisce appunto progetti ai cinesi.

Il crossover ECF - che verrà prima lanciato in patria - si distingue per una armonia delle forme e una originalità che sono insolite per un prodotto cinese, evidenziando come un design di alto livello possa essere un elemento 'aggiunto' di grande importanza per la globalizzazione dei prodotti asiatici. Attraverso il brand Arcfox Lite BAIC produce e vende già una piccola city car elettrica, mentre la nuova marca premium Arcfox prevede oltre al crossover ECF la supercar GT Track Edition anch'essa 100% elettrica e realizzata dal centro R&D - che BAIC possiede in Spagna - assieme allo specialista QEV Technologies. Il modello firmato de Silva è dotato di quattro motori singoli (uno per ruota) alimentati da batterie agli ioni di litio, per un'autonomia che varia da 400 a 700 km a seconda del tipo di accumulatori scelti. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: