Da Singer la 911 raffreddata ad aria più avanzata al mondo

Motore 500 Cv in una Porsche del 1990. Costo 1,8 milioni dollari

Redazione ANSA

ROMA - Dopo il 'reveal' di luglio al Festival of Speed di Goodwood lo specialista statunitense Singer Vehicle Design porta alla Monterey Car Week, che si apre il 23 agosto, l'esclusiva 911 DLS. Si tratta dell'ultima preziosa 'rielaborazione' - costo 1,8 milioni di dollari - che Singer realizza su ordine dei clienti partendo dalle iconiche Porsche 911 della serie 994, prodotte tra il 1989 e il 1994, che vengono completamente ricostruite e aggiornate nella meccanica. Nel caso specifico della 911 DLS (acronimo di Dynamics and Lightweighting Study) l'auto è stata sviluppata su un esemplare del 1990 assieme alla britannica Williams Advanced Engineering per ottenere, si legge nella nota di Singer, ''la Porsche 911 con raffreddamento ad aria più avanzata al mondo''. Cuore di questa operazione è una versione al top per contenuti tecnologici del 6 cilindri boxer 'air cooled' Porsche che ha una cilindrata di 4,0 litri e che raggiunge una potenza di 500 Cv. Un risultato di spicco, che è stato raggiunto utilizzando teste con quattro valvole per cilindro, doppio circuito di lubrificazione, corpi farfalla in alluminio con tromboncini in carbonio, impianto di aspirazione con risuonatore (per migliorare il rendimento ai medi regimi), scarico speciale in titanio e superlega Inconel oltre ad un impianto sovradimensionato di raffreddamento con ventola ad alta efficienza. Altra unicità della 911 DLS è l'alleggerimento di tutta la vettura, con esteso impiego di alluminio, magnesio, fibra di carbonio e titanio per la carrozzeria e la struttura. Un lavoro raffinato ed esteticamente molto gradevole che ha riguardato anche l'abitacolo, la plancia e i comandi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: