E' ufficiale, Bugatti Divo prodotta in 40 unità da 5 milioni

Nome è quello di Albert Divo, vincitore di due Targa Florio

Redazione ANSA

ROMA - A poche ore dalle anticipazioni sull'arrivo della Bugatti Divo, lo stesso presidente della Casa di Molsheim, Stephan Winkelmann, ha deciso di ufficializzare il debutto di questa hypercar da 5 milioni di euro e di svelarne altri dettagli.

''Con la Divo - ha detto Winkelmann - vogliamo entusiasmare le persone in tutto il mondo''. Ed ha aggiunto: ''La felicità non è dietro l'angolo. È l'angolo. Divo è fatta per gli angoli''. Lo stesso comunicato di Bugatti Automobiles SAS spiega questo concetto, specificando che il peso ridotto, l'agilità incrementata, il carico aerodinamico più elevato e le superiori forze G promettono per la nuova hypercar Divo proprietà di maneggevolezza decisamente migliorate, con un nuovo design distintivo che sottolinea le dinamiche di guida. ''Con questo progetto - ha detto Winkelmann - il team di Bugatti ha l'opportunità di interpretare il DNA del marchio in termini di velocità e agile maneggevolezza in un modo significativamente più orientato alle prestazioni''.

Contrariamente (o meglio, parallelamente) alle interpretazioni sulla denominazione già fatte, la nuova Bugatti Divo prende il nome da Albert Divo, il pilota francese che vinse alla fine degli Anni '20 la famosa Targa Florio due volte correndo per Bugatti. Basandosi sui requisiti per gare stradali di questo tipo, Bugatti Divo sarà leggera e agile, vantando un carico aerodinamico e forza G ancora superiori alla Chiron. Bugatti, nella nota, precisa che la Divo sarà costruita in una serie limitata di sole 40 unità, proposte (e probabilmente già pre-vendute) allo stratosferico prezzo, tasse escluse, di 5 milioni di euro. Bugatti presenterà la Divo in anteprima mondiale il prossimo 24 agosto - durante la settimana del Concorso di Eleganza di Peeble Beach - durante l'evento The Quail - A Motorsports Gathering che si svolge nell'esclusivo Quail Lodge & Golf Club.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA