Science Based Targets initiative approva obiettivi green PSA

Entro 2034 meno 20% gas serra da industria rispetto al 2018

Redazione ANSA ROMA

Groupe PSA ha ottenuto l'approvazione dal comitato Science Based Targets initiative (SBTi) dei suoi obiettivi di riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra nella lotta contro i cambiamenti climatici e che apre la strada alla Carbon Neutrality, cioè l'azzeramento dell'impronta di carbonio. La convalida degli obiettivi - che conferma la pertinenza della strategia climatica di Groupe PSA e delle sue scelte tecnologiche - fa eco alla necessità incondizionata di limitare il riscaldamento globale a un innalzamento di 2 gradi C rispetto ai livelli pre-industriali, secondo gli ultimi dati forniti dagli scienzati esperti del clima.

Nel dettaglio Groupe PSA si impegna a ridurre, entro il 2034, le emissioni assolute di gas a effetto serra legate al consumo di energia delle attività industriali (scope 1 and 2) del 20 % rispetto all'anno di riferimento 2018. Le emissioni di gas a effetto serra legate all'utilizzo dei prodotti venduti, considerando l'intero ciclo 'dal pozzo alla ruota' (scope 3) del 37 % per km-veicolo a partire dall'anno di riferimento 2018.

La certificazione Science Based Targets initiative (SBTi) attesta che l'obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2 di PSA Automobiles SA è conforme alle riduzioni richieste per mantenere il riscaldamento a 2 gradi C.

Da oltre 10 anni, Groupe PSA è tra i leader europei per la riduzione delle emissioni di CO2 dei veicoli. Questa leadership riflette la sua scelta di concentrarsi su soluzioni tecnologiche efficaci e accessibili, adottate sui veicoli destinati al grande pubblico, condizione essenziale per avere un reale impatto sull'ambiente. La Science Based Targets initiative è una collaborazione tra il Carbon Disclosure Project (CDP), il Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC), il World Resources Institute (WRI) e il World Wide Fund for Nature (WWF). La SBTi definisce e promuove le migliori prassi nel fissare gli obiettivi scientifici e valuta in modo indipendente i programmi delle aziende.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA