Citroën Italia, quota al 5,3% a marzo nonostante calo mercato

Continua ascesa del brand grazie a C3 e gamma suv

Redazione ANSA ROMA

Nel primo trimestre, con 30.880 immatricolazioni tra vetture e veicoli commerciali, Citroën in Italia raggiunge la quota di mercato del 5,3%, con una crescita di 0,26 punti percentuali: un ottimo risultato considerando l'andamento negativo del mercato automobilistico della Penisola nel terzo mese dell'anno (-5,86%).

Al termine del primo trimestre, nel mercato delle autovetture, Citroën Italia ha visto aumentare la sua quota di 0,34 punti percentuali e raggiunge il 5,14% in un mercato che, al contrario, registra una diminuzione delle immatricolazioni pari a -6,53%.

Un risultato positivo grazie soprattutto a Citroën C3, la best-seller della marca che grazie a 13.220 immatricolazioni da inizio anno si posiziona al secondo posto nel suo segmento. Nella classifica delle vetture più vendute in Italia da gennaio, conferma il suo successo posizionandosi al terzo posto assoluto. Buona performance anche per C3 Aircross: la seconda vettura più venduta della marca in Italia ha incrementato le immatricolazioni del 30,6% rispetto allo stesso trimestre 2018.

Ottima accoglienza per Citroën nuovo Berlingo che nel primo trimestre è quarto nel suo segmento con una crescita della sua quota di 6 punti percentuali. Le monovolume C4 SpaceTourer e Grand C4 SpaceTourer nel loro insieme sono al terzo posto nel segmento e SpaceTourer incrementa del 118% le vendite posizionandosi al terzo posto nel suo segmento.

Lanciato da poco sul mercato, Citroën C5 Aircross, il suv di segmento C moderno e tecnologico è stato accolto molto positivamente dal pubblico italiano, totalizzando oltre 2.500 contratti.

Dall'analisi della struttura del mercato autovetture, nel canale dei privati Citroën registra una crescita del 17%, oltre il triplo di quella del mercato in questo canale di vendita, con un incremento della quota di 0,5 punti percentuali rispetto al primo trimestre 2018.

Nell'ambito deiveicoli commerciali, sono state superate le 3.200 immatricolazioni da inizio anno grazie soprattutto ai i risultati di Jumpy, al quarto posto nel suo segmento con un incremento delle vendite del 22%, e grazie all'accoglienza sul mercato italiano di nuovo Berlingo Van, vincitore del premio 'International Van Of the Year', che in pochi mesi dal lancio si mantiene al terzo posto nel suo segmento, incrementando le immatricolazioni del 25% rispetto alla versione precedente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: