Auto, parco circolante 'green' supera la soglia del 9%

Dati Assogasliquidi/Federchimica diffusi in attesa Ecorally

Redazione ANSA ROMA

In Italia circolano 3.611.664 autovetture alimentate grazie a propulsioni e carburanti alternativi. Di queste 2.409.840 (6,18% del totale circolante) sono a doppia alimentazione benzina - Gpl, 945.184 (2,42) a doppia alimentazione benzina - metano, 239.779 (0,61%) sono ibride benzina, 12.156 (0,03%) elettriche e infine 4.705 (0,01%) ibride gasolio.

Tutte insieme rappresentano il 9,26% del circolante autovetture, che è pari a 39.018.170 unità. In crescita rispetto al 2017, quando su 38.520.321 unità, le alternative valevano l'8,88%.

I dati, di fonte Aci e aggiornati al 31 dicembre 2018, sono stati diffusi da Assogasliquidi/Federchimica e Consorzio Ecogas in occasione dell'apertura delle iscrizioni al 13° Ecorally San Marino Montegiardino Trofeo Energreen, gara di regolarità riservata alle propulsioni alternative nata con l'obiettivo di promuovere e diffondere tecnologie e vantaggi della mobilità ecocompatibile.

Le due associazioni di categoria, nell'ambito della manifestazione, sono promotrici dello speciale Ecorally Press, giunto alla decima edizione, al quale partecipano i rappresentanti dei media. La finalità: dimostrare le possibilità di utilizzo nella vita quotidiana dei mezzi a basso impatto ambientale.

La manifestazione si svolge quest'anno, sempre all'insegna della neutralità tecnologica, il 21(verifiche tecniche e amministrative) e il 22 settembre(gara) 2019 su un percorso di circa 150 chilometri con partenza da Montegiardino, il più piccolo Castello della Repubblica di San Marino. Tra le tappe, da segnalare la Valmarecchia e Verucchio, Rimini.

Tutti possono partecipare, purché a bordo di un mezzo ecologico. I combustibili alternativi ammessi sono in pratica quelli contenuti nella direttiva Dafi, volta alla realizzazione di una infrastruttura che ne consenta la diffusione con l'obiettivo di ''ridurre al minimo la dipendenza dal petrolio eattenuare l'impatto ambientale nel settore dei trasporti''.

L'edizione 2019 vede in gara mezzi elettrici, ibridi, mono, bifuel e dual fuel gassosi (GPL e metano), biometano, biocarburanti, idrogeno divisi in quattro gruppi: gruppo S Classe A - auto elettrica e elettrica ibrida plug-in; gruppo M Classe B -auto a metano, a Gpl, a biocarburanti e classe C - auto ibride non plug-in; gruppo R classe D - auto a idrogeno e classe E - auto a idrogeno Fuel Cell; gruppo O classe F - moto elettrica e classe G -moto a metano e Gpl.

Le iscrizioni sono aperte dal 2 al 18 settembre. L'Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga- Unione Italiana Giornalisti Automotive, il patrocinio di AER.SM, Associazione Aziende Energia Rinnovabile San Marino, della Giunta di Castello di Montegiardino e delle segreterie di Stato Territorio e Ambiente, Turismo e Cultura della Repubblica di San Marino.

L'evento è organizzato in conformità con il Codice Sportivo Internazionale FIA (Federazione internazionale dell'Automobile); lagestione tecnico-regolamentare è a cura della F. A. M.

S.(Federazione AutoMotoristica Sammarinese) tramite i propri ufficiali di gara; i rilevamenti cronometrici sono della F. S.

Cr.(Federazione Sammarinese Cronometristi).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA