Nissan, tre progetti per ecomobilità anche in zone a rischio

Madrina dell'iniziativa l'attrice Margot Robbie

Redazione ANSA

OSLO - Diffondere la cultura della mobilità sostenibile non solo nei paesi avanzati ma anche nelle comunità ritenute più a rischio e carenti in termini di infrastrutture. È questo l'obiettivo annunciato ad Oslo da Nissan, nell'ambito della terza edizione dell'evento di Nissan Futures 'Oltre l'auto'.

Tre i progetti messi in campo dalla casa giapponese, con attenzione particolare all'accesso all'energia e alla mobilità per i Paesi più bisognosi, con l'obiettivo di sfruttare l'alimentazione delle batterie elettriche anche al di fuori dell'auto.

La prima proposta riguarda le comunità locali: in collaborazione con i comuni di tutta Europa Nissan promuoverà la diffusione di un ecosistema dei veicoli elettrici, che consiste nell'integrazione residenziale tra pannelli solari, Nissan xStorage (soluzione stoccaggio domestico), 'Vehicle-to-Grid' e nuove Nissan Leaf per il car-sharing. Inoltre si provvederà alla creazione di un nuovo sistema di microrete nei Paesi in via di sviluppo per offrire alle comunità una fonte di energia sostenibile garantendo agli abitanti un maggiore accesso ai servizi di base, quali istruzione e sanità. Infine, verrà predisposta una partnership con organizzazioni che operano in aree più esposte a calamità naturali favorendo nuove modalità di supporto tramite le tecnologie Nissan. Per la presentazione dei tre nuovi progetti nel corso di una serata con dj set alimentato da Nissan Leaf, il direttore veicoli elettrici Gareth Dunsmore è stato affiancato dall'attrice Margot Robbie, Electric Vehicle Ambassador per Nissan che ha dichiarato: ''Le nostre vite sono sempre più orientate all'elettricità, ma purtroppo oggi molte persone nel mondo non hanno ancora accesso a fonti elettriche affidabili. I progetti come quelli annunciati da Nissan possono davvero migliorare la vita delle persone contribuendo a costruire un futuro equo, sicuro e sostenibile per tutti''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA