Nissan punta su elettrico con colonnine e ricarica veloce

Presentati programmi mobilità del futuro ad evento Oslo

Redazione ANSA

OSLO - La mobilità del futuro a trecentosessanta gradi. In occasione del terzo evento Nissan Futures 'Oltre l'auto', in corso ad Oslo, una delle città più 'green' del mondo, il marchio nipponico ha raccontato la strategia elettrica messa in campo per i prossimi anni, partendo da quattro pilastri fondamentali: lo sviluppo di nuovi veicoli; ulteriori investimenti nelle infrastrutture; nuovi sviluppi delle batterie per uso domestico e aziendale; programma di ricarica e guida a costo zero con impiego di tecnologia di ricarica bidirezionale. ''Nissan ha dato il via alla rivoluzione dei veicoli elettrici dieci anni fa - ha esordito Paul Willcox, presidente Nissan Europe -. In questo arco temporale, abbiamo venduto più veicoli elettrici di qualsiasi altro produttore. Oggi presentiamo il nostro piano per il prossimo decennio, che vedrà investimenti maggiori nelle infrastrutture, nuovi sviluppi delle batterie e che cambierà la modalità di accesso all'energia per la ricarica delle auto e i relativi costi''.

Nel corso della giornata di workshop dedicati alla mobilità nei centri urbani, alla guida autonoma e alle tecnologie per la ricarica rapida dei veicoli, Nissan ha alzato il velo sulla nuova Leaf 2.Zero e sul van NV-200, ora con un'autonomia di 280 km Ndec grazie alla nuova batteria che prevede un incremento del 60% della ricarica. Dal punto di vista infrastrutturale, invece, l'obiettivo è quello di espandere la rete per la ricarica rapida del 20% in Europa passando da 4.600 punti a 5.600 in 18 mesi. Altro punto cruciale per lo sviluppo e la diffusione della mobilità elettrica è lo stoccaggio di energia per case ed uffici, con l'inizio del programma 'virtuoso' previsto entro il 2018. Grazie al nuovo caricabatteria a doppia velocità da 7 KW per uso domestico a casa è possibile raggiungere il 100% della carica in 5,5 ore con una riduzione di tempo del 70%. Il nuovo caricatore da 22 KW per aziende e per le flotte consente una ricarica dei veicoli in sole 2 ore. Per lo stoccaggio domestico invece è stato creato un sistema appositamente per i proprietari dei veicoli elettrici. I clienti infatti possono generare energia elettrica dai pannelli solari e ricaricare il veicolo attraverso il device di stoccaggio a muro integrato, offrendo l'opportunità di risparmiare in bolletta, approvvigionandosi inoltre con energia totalmente rinnovabile. Il nuovo modello xStorage segue la precedente versione lanciata in partnership con Eaton che ha venduto oltre 1.000 unità in Europa in soli 3 mesi. Il nuovo modello prevede di raggiungere 5.000 unità entro la fine di marzo 2018 e 100.000 unità entro la fine dell'anno fiscale 2020.

Nello scenario del futuro, guidare un'auto elettrica sarà semplice ma anche economico. Nella visione di Nissan infatti sarà sviluppato un programma innovativo che consente ai clienti ricariche gratuite dei loro veicoli a zero emissioni. Dopo aver testato in Danimarca lo scorso anno questo programma, oggi diventa un'opportunità aperta ai clienti flotte di tutto il paese. Attraverso la tecnologia di carica bidirezionale, i clienti possono ottenere energia dalla rete per alimentare la loro auto o il loro van e restituirla alla stessa mettendola a disposizione di altri. Con l'acquisto e l'istallazione del caricatore bidirezionale (V2G) non si hanno ulteriori costi di energia o di carburante. Inoltre, Nissan ha annunciato una partnership con OVO Energy, società di fornitura con sede a Bristol, tramite cui i clienti sono in grado di acquistare la soluzione Nissan di stoccaggio domestico di energia xStorage a condizioni agevolate. In questo modo i clienti potranno restituire energia alla rete, contribuendo a garantire la stabilità energetica in un mondo in cui la domanda di energia è in continuo aumento a causa della crescente urbanizzazione. Per gli utenti si può tradurre in reddito aggiuntivo pari a 350 sterline l'anno (circa 400 euro).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA