Ford usa tecnologia 3D per lavorazione rivestimenti sedili

Questo sistema consente una customizzazione ancora più estrema

Redazione ANSA ROMA

Ford sta introducendo una tecnologia con lavorazione a maglia 3D per produrre i rivestimenti dei sedili dei modelli dell'Ovale Blu. Impiegando tecniche di produzione provenienti dalla lavorazione di scarpe da corsa, abbigliamento e mobili, il brand sta esplorando l'opportunità per i clienti di ideare i propri rivestimenti, aggiungere dettagli su misura, come tasche e imbottiture, e la possibilità di utilizzare materiali più traspiranti per l'estate.

La tecnologia consente, inoltre, l'utilizzo di tessuti adatti alla connettività, in grado di integrare calore, comandi per porte e finestre, ricarica wireless dello smartphone e sensori per monitorare la salute del guidatore.

Oltre a offrire una maggiore flessibilità di progettazione, il lavoro a maglia 3D riduce le fasi di produzione e crea meno sprechi, eliminando l'obbligo di tagliare e cucire insieme vari tessuti e pezzi. Le apparecchiature per la maglieria in 3D creano coperture senza cuciture e possono utilizzare filati diversi, come poliestere, lana, seta, fibra di carbonio e, persino, materiali riciclati.

I clienti possono scegliere tra diversi cover per sedili anteriori e posteriori, un set con disegni per bambini o rivestimenti per sedili posteriori, realizzati appositamente per gli animali domestici. Ulteriori personalizzazioni possono includere combinazioni di colori e grafiche individuali, oltre a disegni stagionali e specifici per diverse località.

Questa tecnologia, garantisce maggiore precisione e qualità, consentendo di progettare rivestimenti in maglia 3D che si adattano al meglio alla forma del sedile, riducendo di conseguenza le imperfezioni.

Ogni parte dell'abitacolo può essere lavorata a maglia 3D.

Il cruscotto e le porte possono presentare fantasie che appaiono diverse a seconda dell'angolo di osservazione. Loghi e grafiche possono essere aggiunti all'imbottitura utilizzando questo effetto.

Fordè all'avanguardia nello sviluppo di rivestimenti dei sedili: basta pensare che la nuova Ford Puma è dotata dei primi coprisedili sfoderabili, con un sistema integrato di cerniere. I rivestimenti offrono ampia possibilità di personalizzazione, consentendo ai clienti di integrare le proprie immagini, nomi o loghi. La scelta comprende anche tessuti diversi, così che i clienti possano, a esempio, scegliere la pelle o il tessuto per meglio adattarsi alla guida estiva o invernale o in base alle preferenze personali.

Essendo lavabili, oltre ad essere rimovibili, facilitano anche la pulizia, a esempio di macchie di succo di frutta o macchie dovute al passaggio di animali domestici, contribuendo a mantenere la sensazione di freschezza all'interno dell'abitacolo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA