Volkswagen e israeliana Mobileye alleate per futuro mobilità

Tecnologie per insegnare alle auto a vedere e condividere dati

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Volkswagen e Mobileye hanno firmato un accordo per implementare un nuovo standard di navigazione destinato alla guida autonoma a partire dal 2018. Grazie all'esperienza della società israeliana - uno dei principali produttori al mondo di tecnologie per la prevenzione degli infortuni e per la guida autonoma - i futuri modelli Volkswagen utilizzeranno le mappe basate su visione attraverso telecamera e le tecnologie di localizzazione del sistema Road Experience Management (REM) di Mobileye. La cooperazione - siglata da Amnon Shashua, presidente e chief technology officer di Mobileye e da Herbert Diess, presidente del consiglio di amministrazione della marca Volkswagen - prevede anche che entrambe le aziende raccoglieranno congiuntamente i dati e li utilizzeranno per una nuova generazione di programmi 'intelligenti'. Il sistema REM si basa sulle telecamere anteriori presenti nelle autovetture Volkswagen: queste acquisiscono le immagini sulla segnaletica orizzontale e altre informazioni sulla strada utilizzando speciali sensori ottici forniti da Mobileye. Questo flusso di informazioni è inviato al Cloud e utilizzato per il miglioramento continuo di mappe ad alta definizione che consentono una localizzazione di alta precisione. ''Ogni giorno milioni di veicoli Volkswagen viaggiano sulle strade - ha detto Frank Welsch, membro del consiglio di amministrazione di Volkswagen con responsabilità per lo sviluppo - e molte di esse sono dotate di sensori per monitorare l'ambiente. Questo sciame di auto permetterà d'ora in poi di ottenere in forma anomnima dati ambientali collegabili anche al flusso del traffico, alle condizioni stradali e ai parcheggi disponibili. E non solo i nostri clienti Volkswagen - ha precisato Welsch - potranno beneficiare di questa collaborazione ''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA