Dakar: moto, il favorito Price vince la prima prova speciale

Ha preceduto di oltre 2' lo statunitense Brabec. Cerutti è 24/o

Redazione ANSA ROMA

Toby Price si conferma l'uomo da battere nella Dakar 2020 riservata alle moto. Il pilota australiano, che fa parte del Red Bull Ktm Factory Team, infatti, si è aggiudicato la prima prova speciale del raid, disputata sui 319 chilometri che collegano Jeddah ad Al Wajh (Arabia Saudita), ai margini del Mar Rosso. Price, che ha ricoperto il tracciato con il tempo di 3h19'33", ha preceduto nell'ordine d'arrivo lo statunitense Ricky Brabec (Monster Energy Honda Team 2020), secondo, a 2'05". Al terzo posto si è classificato l'austriaco Matthias Walkner (Red Bull Ktm Factory Team), che ha accusato un ritardo di 2'40" dal vincitore Price.
    Per trovare un concorrente italiano bisogna andare indietro fino al 24/o posto, che è occupato da Jacopo Cerutti, in gara per il Solarys Racing: di 25'40" il suo ritardo da Price.

Dakar: auto, lituani Zala-Jurgelenas vincono la prima sfida
Sainz è 3/o. Buon esordio di Alonso,che si piazza all'11/o posto
Il duo lituano formato da Vaidotas Zala e Saulius Jurgelenas (Agrorodeo) si è aggiudicato a sorpresa, con il tempo di 3h19'04", la prima prova speciale della Dakar 2020 riservata alle auto. Il podio è stato completato dalla coppia formata dal francese Stéphane Peterhansel e dal portoghese Paulo Fiuza (Bahrain Jcw X-Raid Team), secondi a 2'14", e dagli spagnoli Carlos Sainz-Lucas Cruz (Bahrain Jcw X-Raid Team), terzi a 2'50". Il bicampione del mondo di Formula 1, Fernando Alonso, che gareggia assieme al connazionale Marc Coma (Toyota Gazoo Racing) ha ottenuto l'11/o posto, con un ritardo di 15'27" dai vincitori. La prova odierna si è disputata fra Jeddah e Al Wajh, per un totale di 752 chilometri complessivi, con 433 di trasferimento e 319 di gara.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie