Opel, premiati i Concessionari dell'Anno: 3 sono italiani

La cerimonia con Lohscheller in Croazia al lancio di Corsa

Redazione ANSA ROMA

Opel festeggia i vincitori del concorso Concessionario dell'Anno durante la cerimonia di premiazione che si è svolta in Croazia, sulla costa adriatica, dove il marchio tedesco sta presentando la nuova Corsa alla stampa internazionale. Tra più di 1.650 concessionari Opel e Vauxhall attivi in 20 Paesi, Michael Lohscheller, ceo di Opel, ha consegnato i premi ai 29 migliori concessionari, ai tre migliori gruppi e al miglior importatore.

''I vincitori e i loro collaboratori danno il massimo ogni giorno - ha dichiarato Michael Lohscheller, ceo di Opel, durante la consegna dei premi a Spalato -. Sono i punti di contatto con i nostri clienti, sono i primi testimonial delle nostre vetture innovative. Questo è il motivo per cui la soddisfazione clienti costituisce un criterio così importante di questo premio. Questi risultati si raggiungono solo con un team fortemente motivato.

Lo spirito di squadra è tipico di Opel, e i nostri clienti lo sanno''.

I vincitori del premio Concessionario dell'Anno vengono nominati in base a diversi criteri, tra i quali spiccano la soddisfazione dei clienti, i dati di vendita e la redditività.

Bisogna operare al meglio in tutti i settori per conquistare l'agognato premio di Concessionario dell'Anno. Tra i premiati anche gli italiani Auto Vighini di Verona, Nardi's che è nato nel 1979 in provincia di Fermo e AZ Veicoli di Bergamo. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA