Pagani Zonda e Alfa Romeo 8C regine di Autoclassica 2019

Gioiello del Biscione all'asta milanese di Wannenes

Redazione ANSA MILANO

L'Alfa Romeo 8C e la Pagani Zonda saranno tra le grandi protagoniste della prossima edizione di Milano Auto Classica. Le due supercar italiane saranno tra le reginette della nona edizione della rassegna motoristica dedicata alle vetture d'antan, aperta da venerdi 22 novembre a domenica 24 presso il quartiere fieristico di Rho.

Il 23 novembre, l'unica Alfa Romeo 8C Competizione di colore blu Maserati esistente al mondo, sarà messa all'asta da Wannenes. La vettura, il cui valore è stimato fra i 240.000 e i 400.000 euro ha una storia particolare: fu ordinata in quella tinta da un amico di Sergio Marchionne a seguito di una scommessa fra i due. L'esemplare (lotto 29) è il numero 176 della produzione complessiva di 500 macchine del gioiello nato nel 2007 dalla matita di Wolfgang Egger. Presenta gli interni in pelle pieno fiore di colore nero trapuntati, le pinze dei freni gialle e un set di valigie in coordinato. Nell'ambito delle celebrazioni dei vent'anni della Zonda, la Pagani è presente ad Autoclassica con tre esemplari della sua iconica supercar. Si tratta di una Zonda Roadster, di una rara Zonda Cinque Roadster,prodotta in soli cinque esemplari, e della super performante Zonda F che nel 2007 fece segnare il record di velocità per le auto stradali al Nuerburgring Nordschleife, con un tempo di soli 7 minuti e 27 secondi. Allo stand di Pagani Automobili sarà esposta anche Huayra Roadster, simbolo dell'attuale produzione della Casa di San Cesario sul Panaro.

Da ricordare che nell'ambito dell'asta di Wannenes 'Auto Classiche e Youngtimer' saranno battuti numerosi gioielli a motore: varie Ferrari 12 cilindri e Porsche Turbo degli anni Novanta, una Jaguar XK120 SE OTS in allestimento da competizione, una Jaguar E-Type Series I "Flat Floor" del 1961, un'Alfa Romeo Zagato SZ ES-30 e numerose 'youngtimer', tra cui spiccano BMW M3 (E30), Jaguar XJS V12 Convertibile, Ferrari 456 GT e Porsche 993 Turbo. Tra le moto classiche da segnalare: una Guzzi Sport 15 del 1932 ed una rara Sertum 250 VL del 1934.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA