Opel Corsa-e, nell'estate 2020 prima auto elettrica da rally

Quindici vetture in gara nel trofeo tedesco e-Rally ADAC Opel

Redazione ANSA

Grazie alla disponibilità della Corsa-e, la versione BEV della popolare compatta di segmento B appena presentata, e alla grande esperienza nel mondo delle competizioni non solo della marca Opel ma anche di PSA, a cui l'azienda tedesca appartiene dal 2017, la Casa del Blitz stabilisce un nuovo primato. Opel è infatti il primo costruttore automobilistica al mondo ad offrire un modello da corsa elettrico progettato e messo a punto per competere nei rally.

L'auto, già disponibile per essere ordinata (il prezzo non supererà i 50mila euro), debutterà al prossimo Salone Internazionale dell'Automobile di Francoforte e gareggerà nel 2020, nel trofeo monomarca e-Rally ADAC Opel, la prima serie di questo tipo per auto elettriche.

Con questa nuova iniziativa, Opel e ADAC continuano la loro partnership di successo: negli ultimi anni, l'ADAC Opel Rallye Cup ha costituito il primo passo perfetto per circa 100 giovani piloti provenienti da 18 Paesi e, i più veloci tra loro, hanno potuto dimostrare il loro talento a livello internazionale nel team ADAC Opel Junior Rallye. I piloti Opel junior hanno vinto il campionato europeo quattro volte di seguito (dal 2015 al 2018) con la Adam R2. La nuova Opel Corsa-e, che sviluppa 136 Cv e 260 Nm di coppia massima grazie ad un motore alimentato da batterie agli ioni di litio da 50 kWh, ora sostituisce la Adam in queste iniziative promozionali. ''La Corsa-e è l'auto elettrica per tutti, adatta all'uso quotidiano e chiaramente abbordabile - ha detto Michael Lohscheller, CEO di Opel - e questi attributi che si applicano ora identicamente alle competizioni. La nuova Corsa da rally è anche divertente da guidare e particolarmente dinamica. Partendo dal modello di produzione come base, siamo i primi produttori di auto al mondo a sviluppare un'auto da rally elettrica''.

Inizialmente la Opel e-Rally ADAC Cup si disputerà durante le prove del campionato tedesco rally e di altri eventi selezionati, con inizio previsto per l'estate 2020 e 15 vetture da schierare in gara. Almeno dieci eventi di qualificazione fino al 2021 costituiranno la cosiddetta 'Super Stagione', comprendendo una selezione di giovani piloti attraverso la ADAC Opel Rallye Academy. Il passo successivo per questi aspiranti campioni, dopo le esperienze all'Accademia e all'ADAC Opel e-Rally Cup, sarà il passaggio - per i migliori - allo Junior European Rally Championship con la nuova Opel Corsa R2. L'integrazione di Opel nel Groupe PSA offre ulteriori possibilità per i migliori talenti: il marchio gemello Peugeot partecipa con potenti modelli FIA R5 e Citroen anche con WRC, che rappresentano eccellenti opportunità per raggiungere il massimo livello nel panorama rallistico internazionale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA