Bigland Ceo Maserati consegna a Shanghai auto numero 100mila

Una Quattroporte, elemento centrale per crescita (+91%) in Cina

Redazione ANSA

ROMA - Maserati celebra all'edizione 2017 del Salone di Shanghai la consegna della vettura del Tridente numero 100.000 - una Quattroporte GranSport - prodotta presso lo stabilimento Avvocato Giovanni Agnelli di Grugliasco e acquistata da un cliente cinese. Mercato principale per la Quattroporte, la Cina ha fatto registrare una crescita del 91% nel 2016 rispetto all'anno precedente, rivendicando, grazie al nuovo record rappresentato dalle 42.100 vetture consegnate lo scorso anno, un ruolo primario nei risultati globali di Maserati.

Nel presentare ufficialmente la Quattroporte GranSport di colore bianco e con interni in color cuoio - dotata anche di cerchi Titano da 21 pollici e pinze freno di colore rosso - e la sua felice proprietaria, una donna cinese di successo, Reid Bigland, Ceo di Maserati, ha sottolineato come la Cina sia "il principale mercato di Maserati per la Quattroporte e gli eccellenti risultati registrati lo scorso anno in questo Paese hanno contribuito in modo significativo al raggiungimento del nostro record di vendite a livello mondiale. Le élite cinesi sono sempre più innamorate del nostro brand italiano, sinonimo di lusso, raffinata artigianalità e passione per la guida, tratti caratteristici di ogni modello Maserati".

Nel 2016, il volume delle vendite di Maserati in Cina ha superato le 12.000 unità, 120 volte in più rispetto alle 100 unità immatricolate nel primo anno di presenza dell'azienda in Cina, il 2004. Oggi Maserati conta circa 30.000 clienti in Cina, il 38% dei quali sono donne, conquistando nuove élite economiche cinesi, sempre più esigenti.

Presenti allo stand di Auto Shanghai 2017 la gamma composta da Quattroporte, Levante e Ghibli, tutte auto dal fascino mozzafiato e in cui si ritrova tutta la sua storia ultracentenaria, durante la quale Maserati ha perfezionato l'artigianalità delle proprie auto di lusso, progettando e producendo tutte le sue vetture interamente in Italia.

In particolare la Maserati numero 100.000 - cioè la Quattroporte GranSport bianca prodotta su misura secondo le specifiche del proprietario - è equipaggiata con il propulsore V6 Twin-Turbo 3.0 da 350 Cv e 500 Nm di coppia, capace di un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi e di una velocità massima di 270 km/h. Grazie a questo motore sovralimentato, la Quattroporte offre il più basso consumo di benzina negli oltre 50 anni di storia di questo modello, con soli 9,1 litri/100 km nel ciclo combinato, nonché emissioni di CO2 di 212g/km.

Di spicco al Salone di Shanghai anche la presenza - a fianco dei gioielli della Casa del Tridente - della nuova Capsule Collection Maserati di Ermenegildo Zegna, composta da articoli di pelletteria, abbigliamento di lusso e accessori che rispecchiano l'artigianalità e l'eleganza dei due brand simbolo del Made in Italy. La Capsule Collection Zegna-Maserati SS17 sarà disponibile nei migliori negozi monomarca di Ermenegildo Zegna in tutto il mondo e online su zegna.com.

La partnership tra i due brand - che ha preso il via nel 2013 con una collezione esclusiva di 100 Quattroporte equipaggiate con interni prodotti e firmati da Ermenegildo Zegna - si basa su valori condivisi come la visione globale e la passione per l'eccellenza. A tale progetto di successo hanno poi fatto seguito i pacchetti Luxury per gli interni di Ghibli e Levante e la versione GranLusso di Quattroporte, con realizzati con tessuti 100% seta di Ermenegildo Zegna.

Prima tappa a Shanghai anche per il progetto di realtà aumentata di Levante, esperienza interattiva e immersiva basata su tecnologia Tango, che permette di esplorare in modo digitale il primo suv Maserati e di viverlo in una prospettiva inedita.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA