Rinasce in Polonia il mito delle Fiat 500 Anni '60 e '70

Specialisti Retroline le riportano alle condizioni originali

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Tworzymy klasyczne samochody: così si presenta la polacca Retroline, affermando di 'creare auto d'epoca'. E non è una contraddizione, perché le stupende Fiat 500 che nascono nelle officine di Varsavia sono, a tutti gli effetti, vetture da collezione con data di nascita e documenti (spesso italiani) che certificano l'appartenenza al mondo dei veicoli classic, anzi da collezione viste le quotazioni - sempre più elevate - a cui vengono proposte e passano di mano le 500 della prima generazione. Ma le condizioni delle vetture corrispondono a quelle degli esemplari nuovi di fabbrica. La filosofia degli appassionati polacchi di Retroline è semplice: restituire ad un'auto con quasi mezzo secolo di anzianità lo stato originario di perfezione, superando per alcuni elementi i livelli di finitura e qualità con cui la Fiat sfornava tra il 1957 e il 1975 la Nuova 500. Così, dopo essere stato completamente smontato, ogni esemplare che entra nell'atelier polacco subisce un trattamento radicale di restauro e ricondizionamento delle lamiere, che vengono prima trattate con l'antiruggine Fertan (compleso l'interno degli scatolati) e poi verniciate con smalto Novol per auto d'epoca - riproduce l'aspetto della 'nitro' di quel tempo - e con l' NfCC Polycoat Protect nelle zone del sottoscocca e del vano motore. Una volta fatta 'rinascere' la scocca, la Fiat 500 viene rivestita dagli specialisti di Retroline con pannelli e accessori originali o ricostruiti esattamente come quelli dell'epoca, una cura che viene riservata anche all'impianto elettrico e agli altri accessori. Inutile dire che i tappetini e i sedili - che possono essere scelti dal cliente all'interno di una proposta molto vicina a quella originale Fiat - danno alla 500 Retroline esattamente l'aspetto che l'auto aveva nelle concessionarie del tempo, forse con l'unica differenza che, avviando il motore, non si percepisce il tipico odore di olio surriscaldato, per effetto del velo protettivo che negli Anni '60 e '70 si spruzzava sulla meccanica. Anche il bicilindrico della 500 Retroline subisce il ricondizionamento totale, per offrire un comportamento che è perfettamente in linea con le caratteristiche originali della Fiat 500 del tempo. Inutile cercare il prezzo nel sito della Retroline, e chiamando si rischia di sentire questa risposta: Cena zostanie ujawniona dopiero po pojedynczej oceny 500, cioè il prezzo viene fornito soltanto dopo la valutazione di ogni singolo esemplare di 500.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie