Green NCAP, Leaf campione sostenibilità, bene anche i diesel

Nei test buoni risultati anche per A4 a metano e Corsa benzina

Redazione ANSA ROMA

Emissioni e consumi reali delle auto in commercio rivelati dai test effettuati, sia in laboratorio che nel traffico, da Green NCAP, il consorzio, voluto da FIA(Federazione Internazionale dell'Automobile) ed Euro NCAP, per promuovere auto meno inquinanti e più efficienti in termini di consumi di carburante ed energia.

Tra le cinque auto oggetto della seconda serie di test, il punteggio massimo (ovvero le cinque stelle) è andato all'elettrica Nissan Leaf. Quattro stelle sono andate alla Opel Corsa (benzina); tre a Audi A4 Avant g-tron (metano), Mercedes Classe C e Renault Scenic (diesel).

La Nissan Leaf di seconda generazione, (presentata nel 2017), veicolo elettrico puro alimentato da una batteria da 40 kW/h, ottiene il massimo punteggio in virtù delle emissioni.

Qualche criticità è stata riscontrata nel campo dei consumi (valutazione dell'efficienza energetica).

Nel confronto con gli altri due modelli elettrici analizzati nella precedente serie di test, (Hunday Ioniq e BMW i3), i consumi di energia sono risultati leggermente superiori. Bene anche la Corsa alimentata con motore a benzina Euro 6d temp, che ottiene buoni risultati nelle prove di emissione, voto 9 in una scala da 1 a 10, grazie al post trattamento con catalizzatore a tre vie e filtro antiparticolato, e dei consumi. Sul fronte metano, l'Audi 4 Avant g-tron consente contenuti livelli di emissioni, ad eccezione del monossido di carbonio (CO) mentre la quarta generazione di Mercedes Classe C ha ottenuto un risultato di tutto rispetto per quanto riguarda i livelli di emissioni inquinanti, con il massimo del punteggio registrato fino ad ora da un motore non elettrico, ed uno 'score pari' a 9 su una scala da 1 a 10. Sempre sul fronte diesel, nella quarta generazione del modello Renault Scenic il catalizzatore e il filtro antiparticolato hanno consentito di limitare le emissioni inquinanti con ottimi risultati in tutti i test, eccetto quello in autostrada con auto a pieno carico, dove sono risultate elevate le emissioni degli ossidi di azoto (NOx). Buona anche l'efficienza energetica: il giudizio pari a 5,9 ha impedito il conseguimento di 4 stelle, sarebbe bastato raggiungere uno 'score' pari a 6.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA