Responsabilità Editoriale Gruppo Italia Energia

Gare gas, arriva la norma Uni sui requisiti dei commissari

Intanto Torino 1 rinviata fino al prossimo 11 dicembre. Via libera Arera a Vir-Rab Atem Rimini (articolo di Quotidiano Energia)

Quotidiano Energia - Dopo la consultazione dello scorso settembre, arriva la prassi di riferimento Uni/PdR 72:2019 “Piattaforma delle competenze per la valutazione tecnica di un progetto di gara d’ambito nel settore del gas naturale”, frutto della collaborazione tra l’Ente italiano di normazione (Uni) e il Comitato italiano gas (Cig).


Elaborata dal Tavolo Uni/PdR “Competenze commissari gare gas”, ricorda una nota, la prassi ha l’obiettivo di fornire: un quadro aggiornato dei necessari riferimenti legislativi, regolamentari e normativi tecnici nazionali e internazionali afferenti alle reti di distribuzione e agli impianti del gas, nel contesto delle gare Atem; i principali termini e definizioni in uso nel settore della distribuzione gas, per consentire l’uso di una terminologia comune a tutte le parti interessate; l’individuazione dei requisiti per i candidati commissari di gare Atem necessari al corretto svolgimento delle funzioni loro richieste per la valutazione delle offerte secondo il quadro previsto dal Disciplinare di Gara (Allegato 3 del DM 226/2011); le cause di esclusione e di incompatibilità di cui ai commi 4, 6, 7 ed 8 dell’art. 11 del DM 226/2011; raccomandazioni per le attività di formazione.

In concomitanza con la pubblicazione della prassi di riferimento, Uni e Cig organizzano a Bologna il prossimo 21 novembre il workshop “Una piattaforma delle competenze per la valutazione tecnica di un progetto di gara d’ambito nel settore del gas naturale”. Parteciperanno i rappresentanti di Mise, Arera, Anci, Uni e Cig.

E’ intanto da segnalare un nuovo rinvio per il termine di presentazione delle offerte della gara per l’Atem Torino 1, inizialmente fissato al 12 settembre scorso, poi slittato al 12 novembre e posticipato ulteriormente all’11 dicembre 2019 con un avviso pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale Ue.

La gara per l’Atem Torino 1 - uno dei maggiori in Italia con circa 560.000 Pdr, una rete di 1.978 km e volumi per oltre 758 mln mc - ha un valore di 953,595 milioni di euro più Iva e segue l’aggiudicazione lo scorso aprile di Torino 2.

Infine, da segnalare che con delibera 450/2019 l'Arera ha dato il via libera ai valori di Vir dei Comuni facenti parte dell'Atem Rimini.