Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Trasporti:Gainn_It, promossi a esame Ue, 110mln investimenti

Trasporti:Gainn_It, promossi a esame Ue, 110mln investimenti

Pacchetto progetti per infrastruttura Lng in Mediterraneo

30 novembre, 20:46
Trasporti:Gainn_It, promossi a esame Ue, 110mln investimenti Trasporti:Gainn_It, promossi a esame Ue, 110mln investimenti

BRUXELLES - Due ulteriori progetti italiani per un investimento totale previsto di circa 110 milioni di euro andranno ad arricchire il portafoglio di Gainn_It. I due progetti, Gainn4Mid e Gainn4Sea sono infatti tra i 39 che la Commissione Ue ha selezionato per cofinanziare nell'ambito dei fondi della Connecting Europe Facility (Cef).

 

"Il fatto che la Commissione abbia deciso di proporre di cofinanziare i due progetti, tra loro complementari, è una grande soddisfazione indipendentemente dall'esito della messa a punto del contratto con la Commissione che ci vedrà impegnati nei prossimi due mesi", ha commentato Evelin Zubin di Consorzio 906, l'ente scelto come coordinatore dei progetti. "Vuol dire che la visione di Gainn_It è robusta e credibile anche dal punto di vista economico e finanziario", ha sottolineato Zubin, spiegando che questa ha superato "un vero e proprio esame di maturità".

 

Nello specifico, si tratta del primo pacchetto di progetti con cui realizzare l'infrastruttura per il rifornimento di mezzi navali e terrestri alimentati a gas naturale liquefatto (Lng) concepita nel 2014 nel progetto Ten-T Costa e sperimentata nei progetti Gainn4Mos, Gainn4Core e Gainn4Med. Gainn4Mid svilupperà l'infrastruttura mobile che, nel bacino tirrenico, consentirà di approvvigionare i primi utilizzatori del combustibile a basse emissioni nel periodo 2019-2023 mettendo a sistema quanto in via di realizzazione nell'area, incluso l'impianto di stoccaggio di Oristano e i prototipi del team italo-franco-spagnolo-portoghese di Gainn4Mos.

 

Con Gainn4Sea, invece, l'obiettivo è passare alla fase realizzativa dei due impianti costieri di stoccaggio di Livorno e Venezia, i due al momento più maturi del progetto interamente italiano Gainn4Core. "Nelle ultime due settimane sia il governo francese che portoghese hanno dichiarato l'Lng per il trasporto una priorità nazionale" e "l'Italia non è certo il fanalino di coda", ha ricordato Zubin, "infatti le prime navi a Lng che solcheranno regolarmente il Mediterraneo già da fine 2018 sono di bandiera italiana".

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA