Percorso:ANSA > Mare > Ambiente e Pesca > Creata la rete da pesca biodegradabile e rintracciabile

Creata la rete da pesca biodegradabile e rintracciabile

Con tecnologia "Remora", ambiente marino più sicuro per animali

18 novembre, 11:57
Creata la rete da pesca biodegradabile e rintracciabile Creata la rete da pesca biodegradabile e rintracciabile

 (ANSA) - ROMA, 18 NOV - Arriva la rete da pesca più eco-friendly. Uno studente di ingegneria ha inventato la rete da pesca biodegradabile e con sensori di tracciamento per aiutare a salvare i mammiferi marini che rimangono intrappolati nelle attrezzatura da pesca perdute nei mari. La speciale rete da pesca chiamata Remora, affronta in modo concreto il problema dell'abbandono in acqua delle cosiddette "reti fantasma", che costituiscono una seria minaccia per l'intero ambiente marino. Come spiega l'ideatore del progetto lo studente spagnolo Alejandro Plasencia, oltre a catturare accidentalmente mammiferi marini tra cui cetacei e delfini, le reti decomponendosi in milioni di piccoli pezzi di plastica vengono scambiate per cibo ed ingoiate da moltissimi organismi marini lungo l'intera catena alimentare. Obiettivo della tecnologia - che è stata premiata anche al concorso James Dyson Award - è dare un taglio a questo processo deleterio: grazie all'aggiunta di un additivo durante la fase di creazione, la rete è indotta ad "auto distruggersi" dopo quattro anni in modo "ecocompatibile". Inoltre, grazie ad una speciale applicazioni per smartphone ed incorporando alla rete un sistema di monitoraggio a radio frequenza (chiamato RFID), i pescatori possono mantenere un rapporto diretto con la propria equipaggiatura da pesca permettendo anche di recuperare la rete in caso di perdita.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: