Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Porti: altre 4 nuove gru sbarcate a Vado Ligure

Porti: altre 4 nuove gru sbarcate a Vado Ligure

Mezzi della cinese Zpmc per il nuovo terminal container

30 gennaio, 15:45

(ANSA) - GENOVA, 30 GEN - Sono sbarcate alla piattaforma container di Vado Ligure altre 4 nuove gru da piazzale automatizzate Armg (automated rail mounted gantry), costruite dal produttore cinese Zpmc. La nave su cui hanno viaggiato aveva provato ad attraccare al terminal savonese lunedì, rinunciando a causa del maltempo. Dopo una notte passata in rada è stato quindi tentato un secondo attracco, questa volta con esito positivo. Le 4 gru appena sbarcate si aggiungono ad altre 11 Armg dello stesso tipo già arrivate (una prima tranche da 6 unità ad aprile 2018 e una seconda tranche, da 4 pezzi, lo scorso dicembre), portando in totale a 14 la dotazione attuale di Automated Rail Mounted Gantry, che però diventeranno in tutto 21 una volta che Zpmc avrà ultimato le spedizioni.

Oltre a questi mezzi di sollevamento, automatizzati e destinati a movimentare i container sui piazzali del nuovo terminal, la struttura sarà dotata anche di 4 gru Ship-to-Shore (quelle utilizzate per sbarcare i contenitori dalle navi): la prima è già arrivata mentre le altre 3 arriveranno la prossima primavera. Il nuovo terminal container di Vado Ligure - controllato dall'olandese Apm Terminals (parte del colosso danese Ap Moller-Maersk) col 50,1% e partecipata dai cinesi di Cosco (40%) e di Qingdao Port International Development (9,9%) - inizierà ad operare entro la fine del 2019 e avrà una capacità complessiva di 860.000TEUs, a cui si somma la capacità di 260.000 TEUs del vicino Reefer Terminal, anch'esso controllato da Apm Terminals. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: