Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Gnl benzina 'verde' del futuro per le navi, Sardegna pronta

Gnl benzina 'verde' del futuro per le navi, Sardegna pronta

Firmato accordo Regione-Autorità portuale-Assocostieri

06 ottobre, 13:26

 Sempre più gas naturale liquefatto nei porti sardi: va in questa direzione l'accordo firmato tra Regione (assessora all'Industria Maria Grazia Piras), Autorità del Sistema Portuale della Sardegna (il presidente Massimo Deiana) e Assocostieri (la presidente e il direttore generale Marika Venturi e Dario Soria). L'intesa punta a promuovere il sistema dei servizi portuali legati al Gnl, considerato come prodotto strategico quale carburante per la navigazione. Con l'accordo viene istituito un Tavolo di lavoro congiunto e permanente tra Regione, Autorità portuale e Assocostieri. Gli obiettivi: approfondire l'analisi dei temi di natura strategica e di indirizzo politico, oltre che giuridici e amministrativi, di tutte le iniziative connesse all'utilizzo del Gnl come combustibile marino.

Inoltre, individuare azioni congiunte e coordinate per realizzare un mercato che consenta un uso sempre più ampio del Gnl nel settore marittimo e per alimentare i servizi a bordo delle navi. "Oggi una nave da crociera che sosta in un porto è altamente inquinante - spiega Piras - Dotare i porti di strutture logistiche che favoriscano l'arrivo e quindi l'approvvigionamento con Gnl delle navi significa rendere rendere più 'verde' lo sviluppo delle attività legate al trasporto marittimo e contrastare l'inquinamento". La Sardegna è candidata a ospitare il primo progetto pilota per l'area di controllo delle emissioni di zolfo, la SECA (Sulphur Emission Controlled Area), in relazione al traffico marittimo. "L'opzione Gnl - dice Deiana - è prevista dalla normativa nazionale e comunitaria come una prospettiva energetica del trasporto marittimo del futuro. L'Autorità ne è ben consapevole, tant'è che sta supportando tutte le progettualità in campo in questo settore nei porti di Cagliari, Oristano e Porto Torres".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: