Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Darsena nautica Genova: 60% a Amico, 40% a Ucina

Darsena nautica Genova: 60% a Amico, 40% a Ucina

Dieci milioni per il rilancio della Culmv

31 luglio, 20:06

(ANSA) - GENOVA, 31 LUG - Comitato di gestione ricco di argomenti e decisioni. I membri dell'authority genovese hanno approvato all'unanimità l'assegnazione delle concessione della Nuova Darsena Nautica: I Saloni Nautici (società controllata da Ucina, la Confindustria nautica) ha ottenuto il 40% degli spazi per 4 anni, mentre Amico & Co, cantiere di riparazioni, ha avuto in concessione il 60% degli spazi per 20 anni. Ucina aveva fatto sapere di essere contraria a un'ipotesi di convivenza. E' stata decisa una divisione funzionale delle aree, per garantirne l'utilizzo tutto l'anno e dare anche un respiro al cantiere che perderà spazi per fare posto alla Torre Piloti. La nuova configurazione della Darsena Nautica, secondo Signorini, "garantisce una migliore valorizzazione del compendio durante tutto l'anno, maggiori investimenti sull'area, pari a oltre 6 milioni di euro sommando quelli programmati da I Saloni Nautici e da Amico & Co, e garantisce anche un'entrata in termini di canone, per l'Autorità, più che doppia rispetto a quanto avvenuto finora".

Approvato all'unanimità il piano di rilancio della Culmv (Compagnia Unica Lavoratori Merci Varia), che si basa su tre pilastri: maggiore efficienza nel rispondere alle chiamate dei terminalisti, penali per i lavoratori che non rispettano le norme di sicurezza e risanamento dei conti (a tale scopo verrà anche introdotta la figura di un direttore finanziario, che avrà il compito di sovrintendere al controllo di gestione, scelto di concerto tra authority e compagnia). A fronte di tali impegni, l'Autorità portuale metterà a disposizione una dotazione di fondi pari ad un massimo di 10 milioni per il prossimo triennio: 2 milioni nel 2018, 3 nel 2019 e fino a 5 nel 2020. La cifra esatta dell'ultimo anno verrà però stabilita a valle della verifica del rispetto degli impegni concordati da parte della Culmv.

Sono state rinnovate anche le concessioni di Polipodio, altra azienda attiva nel comparto delle riparazioni navali (fino al 2038), e di Nuovo Borgo Container Terminal, per ulteriori 4 anni. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: