Milano hub europeo per ricerca e innovazione cinese

Politecnico sigla partnership con primo ateneo di Pechino

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 14 NOV - La più grande università cinese sceglie Milano come hub europeo per l'attività di ricerca e innovazione. Dopo oltre due anni di dialogo, il Politecnico ha siglato un accordo con la Tsinghua University, che ha privilegiato il sistema Milano rispetto a quelli di Parigi e Londra.

La nuova 'Joint Platform' tra i due atenei, che ha preso il via ufficialmente il 13 novembre a Pechino, troverà spazio nel Campus Bovisa ed accoglierà studenti, giovani talenti, manager e tecnici impiegati nelle grandi aziende cinesi, interessati a migliorare le loro competenze e la capacità di innovazione. Due in particolare gli accordi firmati: il primo si sviluppa nella prospettiva di valorizzare i laboratori del Politecnico per progetti congiunti rivolti a imprese cinesi interessate a lavorare sui temi del design e dell'innovazione tecnologica; il secondo riguarda gli ambiti del trasferimento tecnologico con l'obiettivo di facilitare lo sviluppo di progetti di collaborazione tecnologica tra imprese italiane e cinesi e promuovere start up grazie al coinvolgimento di Polihub e di Tus Star (il più grande incubatore al mondo, parte del sistema Tsinghua).

La partnership è stata siglata a Pechino, alla presenza del ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, e del ministro della Scienza e Tecnologia, Wan Gang, Una prima dichiarazione di intenti era stata firmata dai due Rettori, sempre a Pechino, lo scorso 22 febbraio 2017, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA