Npl: Gualtieri (Pd),equilibrato compromesso con Consiglio

'Su norme accantonamenti che riguardano solo nuove sofferenze'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 13 MAR - "Un testo equilibrato che ci aiuta a compiere un ulteriore importante passo avanti nella riduzione dei rischi nel settore bancario, evitando nel contempo conseguenze negative non intenzionali sull'economia reale e sui consumatori": così il presidente della commissione economica del Parlamento Ue, Roberto Gualtieri, definisce l'accordo raggiunto con il Consiglio sui crediti deteriorati, sul quale la plenaria è chiamata ad esprimersi.

Gualtieri sottolinea che le nuove misure di accantonamento (backstop) si applicano "ai soli npl che derivino da nuovi prestiti", una scelta "logica perché le banche devono avere a disposizione un periodo di tempo sufficiente per adattarsi".

Inoltre, si è ottenuto "un corretto ed equo bilanciamento dei livelli di accantonamento per le banche" e, a differenza della proposta della Commissione, "il provisioning per crediti garantiti o non garantiti ha inizio rispettivamente solo dopo 2 e 3 anni, scongiurando così che gli accantonamenti prudenziali si vadano ad aggiungere alla contrazione del capitale prudenziale determinato dalla recessione". Infine, "abbiamo eliminato gli incentivi perversi alle banche presenti nella proposta della Commissione, che avrebbero accelerato la messa in liquidazione di imprese temporaneamente incapaci di ripagare il prestito, ma in realtà solventi".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: