Bresso, con nuovo Fondo sociale Ue più sostegno ai giovani

Adottato il testo dell'eurodeputata del Pd

Redazione ANSA BRUXELLES

(ANSA) - BRUXELLES, 25 OTT - Il nuovo Fondo sociale europeo (Fse+) dovrà essere "uno strumento per costruire un'Europa più adatta ai giovani e a chi è in difficoltà": questo il punto centrale del rapporto approvato oggi a larga maggioranza a Strasburgo dalla Commissione per lo sviluppo regionale (Regi) del Parlamento europeo. "Il nostro obiettivo è avere garanzie di opportunità di lavoro più eque per tutti i cittadini", spiega la relatrice del testo, l'eurodeputata del Partito democratico Mercedes Bresso. Il rapporto approvato in Regi chiede una serie di miglioramenti alla proposta della Commissione europea, che punta a riunire il Fse, l'Iniziativa a favore dell'occupazione giovanile, il Fead, l'EaSI e il programma dell'Ue per la salute in un unico strumento per la programmazione post-2020: il Fse+.

Il testo sottolinea che il nuovo Fondo dovrà svolgere un ruolo chiave nel sostenere la creazione di posti di lavoro e nel promuovere l'inclusione sociale, in particolare per le categorie svantaggiate come i giovani, i disoccupati di lunga durata e le persone con disabilità. "Ci saranno più risorse - sottolinea Bresso - ma soprattutto il Fondo Sociale Plus si allargherà a tutta una serie di politiche sociali che comprendono la lotta alla povertà e alla disoccupazione giovanile, inglobando anche in via definitiva il progetto Garanzia Giovani". Il testo chiede anche di riconoscere con più forza il ruolo delle Regioni, sia in quanto beneficiarie che come autorità di gestione, oltre che di semplificare il quadro normativo. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: