Europee: Rossi, serve unione forze favorevoli a società aperta

Presidente Toscana, 'si sta formando internazionale nera in Ue'

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - La "strada da perseguire" è quella "di un'unità di tutte le forze che sono favorevoli alla società aperta" e all'Unione europea, ritrovandosi su "punti fondamentali". Lo dice il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, parlando all'ANSA del voto alle europee di maggio a margine della Settimana europea delle Regioni. "Poi le forme politiche - precisa Rossi - potremmo vederle più nello specifico". "Bisogna essere consapevoli del pericolo che corre l'Europa: si sta formando un'internazionale nera di nazional-populisti, che si alleeranno con i sovranisti di tutta Europa" e che "avranno riferimenti nel Partito popolare europeo", avverte il governatore della Toscana. Alla domanda se sia necessario andare oltre il Pd, aggregando tutte le forze progressiste, Rossi ha risposto che "dai Macron a Tsipras è bene che si discuta, si dialoghi e se ne parli. Le forme potrebbero essere quelle di un ritrovarsi su alcuni punti fondamentali".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: