Intesa Ue su stretta a frodi pagamenti online

Da carte credito a bitcoin,pene armonizzate e più tutele vittime

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 DIC - E' stata raggiunta un'intesa a livello delle istituzioni Ue sulla stretta contro le frodi e i crimini legati ai pagamenti online, dalle carte di credito ai bitcoin sino ai sistemi via smartphone. Le nuove norme, che ora dovranno ricevere l'ok formale di Parlamento e Consiglio Ue, prevedono pene armonizzate in tutti i 28 per evitare lo 'shopping' legale con pene da 1 a 5 anni, spezzando anche il circolo vizioso con il finanziamento ad attività criminali e terroristiche. E' prevista poi una maggiore cooperazione transfrontaliera tra gli stati membri e un coinvolgimento di Europol per favorire il coordinamento delle indagini. Vengono inoltre introdotte maggiori tutele e più protezione per le vittime dei cybercrimini, con un sistema di sostegno per limitare i danni in caso di furto di credenziali o identità digitali. Una volta ricevuto l'ok finale dei 28 e dell'Europarlamento, gli stati membri avranno due anni per trasporre la direttiva nella legislazione nazionale. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: