Il Parlamento Ue vuole una stretta sul traffico illegale di cani e gatti

Gli eurodeputati propongono un 'passaporto' obbligatorio a livello Ue

Redazione ANSA

BRUXELLES - Un sistema di identificazione per cani e gatti obbligatorio a livello Ue, con responsabilità certe sulle autorità a cui spetta combattere il traffico illegale di animali da compagnia. Lo chiedono i membri della Commissione ambiente dell'Europarlamento, con una risoluzione approvata a larghissima maggioranza.

Il testo, che sarà votato molto probabilmente in febbraio dalla plenaria di Strasburgo, propone anche una definizione Ue di impianti di allevamento commerciale su larga scala, sanzioni più severe per le persone coinvolte nel traffico illegale (veterinari, servizi pubblici nazionali, operatori economici) e migliore cooperazione, comunicazione e formazione per le autorità doganali e veterinarie. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: