Prezzi Airbnb più trasparenti, si chiude negoziato con Ue

L'azienda ha rimediato ai dubbi pro-consumatori

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Dopo i negoziati con la Commissione Ue, Airbnb ha "migliorato e chiarito esaurientemente" la presentazione delle offerte di alloggio, "che sono ora in linea con le norme dell'Ue in materia di consumatori", fa sapere la Commissione. Nelle ricerche di alloggio "gli utenti vedranno nella pagina dei risultati il prezzo totale, comprensivo di tutti gli oneri e supplementi obbligatori applicabili (come i servizi, le spese di pulizia e le tasse locali)", scrive Bruxelles. Inoltre, "Airbnb distingue chiaramente se l'offerta di alloggio è immessa sul mercato da un privato o da un professionista;", e "fornisce un link facilmente accessibile alla piattaforma per la risoluzione delle controversie online sul suo sito web".

"D'ora in poi i consumatori possono stare sicuri che il prezzo che vedono nella prima pagina è quello da pagare alla fine. Sono molto soddisfatta che Airbnb si sia resa disponibile a cooperare con la Commissione europea e le autorità nazionali per la tutela dei consumatori per migliorare il funzionamento della sua piattaforma. Mi aspetto che altre piattaforme seguano il suo esempio", ha detto la commissaria alla giustizia Vera Jourova.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: