Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Dazi: Ue, prima esenzione senza condizioni da Usa, poi il resto

Dazi: Ue, prima esenzione senza condizioni da Usa, poi il resto

Contatti in corso. Verso ok intese commerciali Giappone, Singapore

16 aprile, 18:07
Dazi: Ue, prima esenzione senza condizioni da Usa, poi il resto Dazi: Ue, prima esenzione senza condizioni da Usa, poi il resto

BRUXELLES - La Commissione Ue "sta insistendo per ottenere un'esenzione piena e incondizionata nonché permanente dai dazi" su acciaio e alluminio Usa. Solo "dopo" che ci sarà un'intesa su questo, l'Ue sarà "aperta a discutere" le altre questioni commerciali bilaterali aperte con Washington. E' il monito lanciato da Bruxelles a due settimane dalla scadenza dell' 'ultimatum' americano, che prevede la fine dell'esenzione temporanea dai dazi per l'Europa il primo maggio.

 

"Le discussioni tra l'Ue e gli Usa sono al momento in corso", ha affermato un portavoce dell'esecutivo comunitario, assicurando che "i contatti continuano a diversi livelli, in particolare sulla questione della sovraccapacità globale nei settori di acciaio e alluminio". In ogni caso Bruxelles sta proseguendo con le procedure formali di notifica al Wto delle contromisure europee - i dazi sui prodotti americani come i jeans Levi's - nel caso in cui le discussioni non andassero a buon fine e fosse necessario attivarle. "Non vuol dire che useremo queste mire" ma, ha avvertito il portavoce, "dobbiamo conservare questa possibilità e stare pronti in caso questa diventi l'unica strada su cui proseguire".

 

Intanto il Collegio dei commissari domani discuterà lo stato di avanzamento dei lavori sugli accordi commerciali con Giappone e Singapore - già siglati -, in vista di dare l'ok finale perché Parlamento e Consiglio Ue possano dare a loro volta il loro via libera. L'obiettivo è che le due intese di libero scambio entrino effettivamente in vigore entro la fine del mandato dell'attuale Commissione, previsto nell'autunno 2019.

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA