Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Fonti Ue, stallo Unione bancaria, rischia anche riforma euro

Fonti Ue, stallo Unione bancaria, rischia anche riforma euro

Dopo lettera Paesi del Nord frattura nell'Unione più evidente

08 marzo, 18:16
Fonti Ue, stallo Unione bancaria, rischia anche riforma euro Fonti Ue, stallo Unione bancaria, rischia anche riforma euro

BRUXELLES - Sul completamento dell'Unione bancaria "vedo che c'è una divergenza, credo che si possa risolvere, ma non adesso": è quanto fanno sapere fonti dell'Eurogruppo. Dopo l'ultimo Ecofin e dopo la lettera degli otto Paesi del Nord, è chiaro che i lavori su uno dei dossier che i leader Ue volevano completare per giugno, procede invece a rilento. Tutto è bloccato sulla misurazione della riduzione del rischio, presupposto per andare avanti fissato mesi fa dal vertice europeo. La road map sull'Unione bancaria diceva che si sarebbe passati a discutere di condivisione del rischio non appena vi fossero progressi "sufficienti" sulla sua riduzione.

 

"Come si misura la riduzione del rischio? I ministri lo stanno decidendo", spiegano le fonti, lasciando intendere come sia un esercizio puramente pretestuoso, che nasconde una mancanza di volontà politica di procedere. L'Eurogruppo di lunedì tornerà comunque a discutere della questione. 

 

Anche sulle altre riforme dell'Unione economica e monetaria i tempi potrebbero allungarsi dopo il posizionamento degli otto Paesi del Nord: con un fronte così ampio contrario alla direzione che vorrebbe Macron, prendere una decisione nel vertice di giugno, come previsto inizialmente, è sempre più difficile. Pesa anche il voto italiano: "Siamo felici se si formi presto un governo, ma sembra che non sia così e questo non aiuta" il processo di riforma dell'Eurozona, secondo le fonti. E anche quando un Governo ci sarà, non si dà per scontato che faciliti il processo decisionale europeo: "Bisogna vedere che Governo sarà", concludono le fonti Ue.

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA