Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Tajani, politica europea prenda coscienza settore

Tajani, politica europea prenda coscienza settore

'L'Ue ha le carte in regola per attrarre nuova domanda'

28 settembre, 10:43
Tajani, politica europea prenda coscienza settore Tajani, politica europea prenda coscienza settore
Correlati

BRUXELLES - "La politica a livello europeo deve prendere consapevolezza del settore turistico, che non è importante solo per gli Stati del sud Europa". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, in apertura di una conferenza sul futuro del settore organizzata all'Eurocamera in occasione della Giornata mondiale del Turismo.

 

Con un peso pari a oltre il 10% del Pil europeo, "il turismo è parte essenziale del nostro tessuto industriale" con ricadute positive in tanti altri settori, ha sottolineato Tajani. "Nei prossimi 10 anni - ha aggiunto - si potranno creare 5 milioni di posti di lavoro nell'Ue legati al turismo grazie al raddoppio dei viaggiatori da qui al 2030. L'Europa con il suo patrimonio storico ha tutte le carte in regola per intercettare questa nuova domanda".

 

Serve però una vera strategia comune europea, secondo Tajani, che tra le varie cose chiede alla Commissione europea una sezione dedicata specificamente al settore nel bilancio dell'Ue. "Serve un fondo in bilancio di almeno 25 milioni di euro l'anno", afferma Tajani, risorse che si moltiplicherebbero attirando investimenti.

 

Essenziale poi tra le varie cose "promuovere una formazione in linea con le esigenze del settore, governare la rivoluzione digitale, promuovere l'Europa sui mercati internazionali a cominciare dalla Cina". E poi ancora il piano per il settore "dovrebbe attirare risorse per migliorare gli aeroporti, la formazione, per la digitalizzazione dei musei".

 

"Un viaggiatore cinese visita in media quattro o cinque Paesi membri. La prima competizione, non è tra di noi, ma con l'Asia, l'America i Caraibi o il Pacifico. Per attirare più turisti internazionali è, dunque, necessario unire le forze, promuovendo l'Europa come destinazione, sul modello di promozione congiunta esistente negli Usa, in Canada o in Australia", ha proseguito Tajani, nel corso della conferenza sul settore turistico organizzata all'Eurocamera.

 

"La piattaforma per la promozione congiunta proposta dalla Commissione europea - ha aggiunto -, in sinergia con la European Travel Commission, le Regioni della network di Necstour, va nella giusta direzione. Ma dobbiamo accelerare ulteriormente, dotandola di risorse adeguate".

 

Per Tajani, bisogna "valorizzare il brand Europa, serve un coordinamento che valorizzi le diversità che ogni Paese europeo ha da offrire. L'Arena di Verona non è in contrasto con la gastronomia francese, ogni elemento rappresenta un valore aggiunto".

 

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA