Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Tribunale Ue, Bruxelles agisca per tutela salute da biocidi

Tribunale Ue, Bruxelles agisca per tutela salute da biocidi

Definire criteri valutazione interferenti endocrini 'pericolosi'

16 dicembre, 18:42
Un'udienza della Corte di giustizia © Corte di giustizia Ue Un'udienza della Corte di giustizia © Corte di giustizia Ue

BRUXELLES - La Commissione europea deve affrontare al più presto il problema dell'impatto sulla salute umana dei biocidi, cioè le sostanze chimiche impiegate in pesticidi, insetticidi, disinfettanti e in molti altri prodotti non alimentari come le vernici. Il sollecito arriva dalla sentenza con cui oggi il Tribunale Ue ha stabilito che l'esecutivo comunitario "è venuto meno agli obblighi" imposti dal regolamento europeo che prevedeva "la definizione dei criteri scientifici" per definire i cosiddetti "interferenti endocrini" entro il 13 dicembre 2013. Gli interferenti endocrini sono sostanze pericolose in grado di alterare il sistema endocrino, con effetti negativi su diverse funzioni vitali quali lo sviluppo, la crescita, la riproduzione e il comportamento sia nell'uomo che nelle specie animali.

 

La Commissione europea "ha preso nota" del giudizio del Tribunale Ue, ha riferito il portavoce per la Salute e l'Ambiente, Enrico Brivio. "La prima fase dello studio d'impatto è in corso e l'obiettivo è di concluderlo entro il 2016" ha aggiunto Brivio, precisando che i criteri per definire gli interferenti endocrini, ovvero le sostanze pericolose, saranno definiti a ruota. "Qualsiasi decisione deve essere basata su solidi basi scientifiche e gli interferenti endocrini costituiscono un dossier molto complesso" ha precisato il portavoce, secondo cui lo studio della Commissione europea "una volta finito, sarà pioneristico a livello globale ed è per questo che prende più tempo del previsto".

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA